Lavoratori socialmente utili al 112: un rapporto innovativo

Grazie all'accordo raggiunto il 19 dicembre scorso tra sindacati confederali e Areu, gli LSU otterranno un trattamento analogo ai dipendenti. Rimane il problema dell'impiego a tempo

 Il 112 Nue, centralino unico dell’emergenze, cerca lavoratori socialmente utili. Il bando, ripreso dal nostro giornale, ha sollevato qualche perplessità. Un lettore ci ha scritto spiegandoci che gli "LSU" attualmente impiegati percepiscono solo l’indennità riconosciuta dall’Inps, cioè 304 euro al mese: « Stiamo parlando di turni – lamenta il lettore – festivi e notturni : dalle 07 alle 14 – dalle 14 alle 22 – dalle 22 alle 07, i classici, dalle 09alle 16 e dalle 16 alle 24 gli integrativi. Aggiungiamo  lo stress delle telefonate registrate per le forze dell’ordine , i soliti insulti,la pesantezza del cartografico, ecc ecc.  E il loro stato di disagio è anche dovuto al fatto che non hanno un contratto , solo una sorta di collaborazione di 6 mesi + 6 ,mentre i "colleghi " che sono in prestito da vari enti percepiscono regolare stipendio + incentivo mensile per prestare questo tipo si servizio».

Un bando poco chiaro, sembrerebbe dire il nostro lettore. Invece la realtà è diversa: il 19 dicembre scorso, i sindacati confederali e Areu hanno raggiunto un accordo che riconosce anche a questi lavoratori un trattamento economico analogo a quello dei colleghi "presi in prestito da vari enti". In base a quanto hanno deciso le parti: " al personale utilizzato nell’ambito del progetto NUE 112 di Varese, competono: 
• IMPORTO INTEGRATIVO  stante l’impegno settimanale previsto in 36 ore. L’importo complessivo spettante al lavoratore,  comprensivo dell’indennità erogata da INPS, sarà pari a € 1.406,25 (imponibile irpef, al netto di tutte le ritenute previdenziali). 
• INDENNITA’ DI TURNAZIONE (festivo, notturno, articolazione su tre turni) negli importi previsti dal CCNL Sanità Comparto.
• INDENNITÀ A TITOLO INCENTIVANTE pari a € 1.000, 00, per la partecipazione  al progetto ed il mantenimento dei livelli di standard operativi, che verrà  corrisposta nella maniera seguente:  € 400,00 alla scadenza della prima parte del progetto (6 mesi) 
€ 600,00 alla scadenza del progetto (12 mesi di utilizzo) e comunque in  
• INDENNITÀ DI “PRONTA DISPONIBILITÀ”: al fine di garantire la continuità del servizio e di far fronte ai picchi di attività non  preventivabili.
EVENTUALE LIQUIDAZIONE ORE ECCEDENTI: I lavoratori socialmente utili possono  essere autorizzati a prestare ore aggiuntive eccedenti le 36 ore settimanali solo ed  esclusivamente per far fronte a casi eccezionali per garantire la funzionalità del servizio, in via residuale e dopo aver esperito nei confronti delle altre categorie di operatori in servizio tutti gli istituti contrattuali  a quest’ultimi applicabili».
 
Si tratta di un’innovazione importante per una categoria impiegata in altre esperienze con il solo corrispettivo riconosciuto dall’Inps. «Gli adeguamenti – assicurano i sindacati – stanno per arrivare ».
 
Rimane il limite dei 6 mesi prorogabili di 6, come previsto dalla legge. Un elemento che il lettore analizza in tono critico: « Che senso ha fare un corso con un sacco di gente qualificata e costosa (psicologo compreso) per poi , nel momento in cui cominci a rendere, lo lasci a casa? a chi giova tutto questo?». Quesiti legittimi che vengono spiegati da Areu con la massima trasparenza: «Innanzitutto abbiamo proceduto  reclutando il personale nel sistema regionale ma i risultati sono stati scarsi – spiegano dall’Agenzia – Siccome non possiamo assumere, abbiamo dovuto scegliere:  o coinvolgevamo queste categorie di lavoratori o chiudevamo il servizio».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 18 Gennaio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.