Un ordigno inesploso ritrovato nell’ex polveriera

Probabilmente le abbondanti piogge dei giorni scorsi hanno fatto riemergere l'ordigno. Non è la prima volta che l'area, bombardata durante la II Guerra Mondiale, viene bonificata

Un ordigno inesploso è stato trovato questa mattina, sabato 4 maggio, ad Arcisate. Si tratta, probabilmente, di un proiettile di mortaio risalente alla seconda Guerra Mondiale. Il ritrovamento, infatti, è avvenuto in un’area  dove già in passato sono stati recuperati numerosi ordigni: si tratta dell’ex polveriera Gavi, bombardata pesantemente nel corso dell’ultimo conflitto mondiale. (immagine di repertorio)

 
La segnalazione è giunta da parte di un uomo a spasso con il suo cane nella zona boschiva: probabilmente le piogge hanno riportato in superficie il proiettile. Immediatamente i carabinieri hanno recintato l’area dandone segnalazione al Genio che provvederà a mandare gli artificieri.
Contrariamente al passato, questo ordigno si trova in una zona abbastanza isolata e il suo recupero non avrà ripercussioni sul cantiere dell’Arcisate Stabio

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 04 Maggio 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.