Adolfo Di Leone espone alla Sala Fallaci

La mostra "Luoghi della memoria" sarà visitabile dal 19 al 27 ottobre 2013

Adolfo Di Leone, con la mostra dal titolo “Luoghi della memoria”, espone presso la galleria Oriana Fallaci di Somma Lombardo curata dall’art director  Lorenzo Schievenin Boff, con il patrocinio della Provincia diVarese, dell’assessorato alla cultura di Somma Lombardo. sarà visitabile dal 19 al 27 ottobre 2013. Inaugurazione sabato 19 ottobre 2013 ore 18:00, presenta l’artista silvana angela ferrario.
 «A ben guardare – scrive Silvana Angela Ferrario – la vita è un cammino, con tante tappe, alcune delle quali importanti, definitive. Anche l’esperienza di un artista è così e il percorso di Adolfo Di Leone lo conferma. Nato a Bitetto (Bari), si è trasferito giovanissimo a Gallarate, dove ha sempre vissuto e dove ha condotto, da Santeramo, anche la moglie, compagna di una vita.  Amante del disegno fin da bambino, è stato incoraggiato dai genitori, entrambi pittori dilettanti, a coltivare questa sua predisposizione; ma il suo primo quadro lo ha dipinto per amore, quando ha dedicato un paesaggio a tempera a quella che sarebbe diventata sua moglie. Ha trovato nell’acquerello il medium più conforme alla sua sensibilità, che gli faceva guardare con stupore ammirato le opere dell’inglese William Turner e dell’italiano Aldo Raimondi. Dopo qualche anno da autodidatta, frequentava il CAB di Busto Arsizio, sotto la guida di un bravo Maestro, come Armando Bestetti; negli stessi anni, a Samarate, trovava una valida guida nel raffinato talento di Francesco  Giovinazzo. La successiva tappa importante del suo percorso artistico fu l’iscrizione al Gruppo Alfa 3 A di Gallarate, che si raccoglieva allora attorno alla vivace personalità di Liliana Bianchi. Ne seguirono interessanti collettive in tutta la provincia, nel corso delle quali poteva accumulare lusinghieri giudizi critici sui suoi lavori. Il noto critico d’arte Antonino De Bono lo invitò ad iscriversi all’AIA (Associazione Italiana Acquerellisti) di Milano, nella quale confluiscono le esperienze di artisti provenienti da tutta Italia. L’orizzonte delle conoscenze e delle esposizioni si allargava così ad un ambito nazionale e internazionale, con mostre collettive importanti in Italia e all’estero, come la prestigiosa mostra di Barcellona. La sua appartenenza al Circolo Filologico Milanese come insegnante di acquerello arrivava a coronare una carriera già tutta in salita, sempre contenuta nell’ambito della pittura figurativa; ma, si sa che la tecnica dell’acquerello consente una vasta gamma di sperimentazioni. Anche i lavori di Adolfo Di Leone, pur non perdendo di vista mai la rappresentazione realistica di paesaggi, fiori, ritratti, ha saputo utilizzare ampiamente la tecnica della macchia, che segue l’impressione emozionale, piuttosto che la rappresentazione fotograficamente fedele del soggetto. L’Artista sta ultimamente sperimentando ambiti nuovi, per lui inesplorati, che, lo condurranno inevitabilmente all’astratto, la più recente tappa del suo pluridecennale cammino di pittore».
                                              
                                                                                                                                                               
ENTRATA LIBERA
 
ORARI:
 
Giovedì      17.00 – 19.00
Venerdì     17.00 – 19.00
Sabato       17.00 – 19.00
Domenica 10.30 – 12.30; 17.00 – 19.00

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.