Area feste cambiano le regole a discapito della qualità?

Santinello (Pd)«tempi troppo ristretti per contattare artisti di rilievo». La replica dell'Assessore Pasuello «scelta presa per andare incontro a tutte le associazioni»

Fa discutere la modifica del regolamento relativo all’utilizzo dell’area feste di via 1° Maggio. «Prenotare a febbraio avendo risposta a marzo- spiega Lino Santinello, consigliere Pd- per chi organizza le feste comporterà solo una minore qualità di quest’ultime». Sì, perché le due modifiche apportate riguardano il periodo di prenotazione e la precedenza di quest’ultima, che non sarà più in base all’orario di spedizione della documentazione ma farà testo l’acquisizione agli atti dell’ufficio protocollo. Per quanto riguarda la prenotazione i periodi rimangono due e ben distinti. Varia però la divisione, dalla conformazione con trance da gennaio a luglio con prenotazione a novembre dell’anno precedente e da agosto a dicembre con prenotazione a maggio, si passa a due periodi che vanno da maggio a ottobre, con prenotazione in febbraio e una da novembre ad aprile con prenotazione a luglio. «Questa conformazione non fa altro che favorire alcune associazioni che fanno attività invernali- spiega Santinello- io faccio parte di un’associazione che utilizza l’area feste e posso dire che è insensato avere l’ok per l’utilizzo dell’area feste a marzo e non più a dicembre, non riuscendo così a contattare personaggi di rilievo che ovviamente a marzo hanno già il calendario pieno».

«La variazione al regolamento- replica l’assessore alle Politiche Giovanili, Cultura e Sport Alessandro Passuello- è stata apportata perché molte associazioni devono rivedere il loro organigramma e con le vecchie date non avrebbero potuto conoscere il budget a loro disposizione non potendo pianificare il loro calendario. Sono molte le associazioni che trarranno beneficio da questo cambiamento. La vera svolta è il fatto che dopo l’amministrazione la priorità per l’utilizzo non l’avranno più i partiti ma le associazioni». Passuello non teme neanche che il poco preavviso faccia si che diminuisca la qualità degli eventi ospitati nell’area di via 1° Maggio. «Le feste di lunga data- conclude- potranno organizzarsi come sempre con un anno d’anticipo senza temere. Le loro date si conoscono benissimo e non cambieranno a meno che non si prenotino come di consueto».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 07 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.