Cimberio, l’aria d’Europa risveglierà Clark?

Mercoledì 23 (20,30) prima stagionale al PalaWhirlpool contro il Paris Levallois di Gregor Beugnot. Occhi puntati sul play; Frates: «Se non segna perde fiducia, ma lo stiamo aiutando tutti»

Vincere. Non ci sono alternative valide per la Cimberio che dopo cinque partite ufficiali vanta solo un arrivo a mani alzate (con Reggio Emilia) e al contrario si è ritrovata spesso a contare le perdite, in Italia come in Europa. L’occasione di tornare al successo arriva in Coppa contro Paris Levallois, squadra portabandiera del basket della Ville Lumiere nel massimo campionato francese che ha iniziato l’annata con diverse difficoltà e con l’infortunio del pivot May (ex Montegranaro). Insomma una formazione che dà più di un grattacapo al vecchio amico Gregor Beugnot, coach che oltre dieci anni fa passò anche da Masnago dove rimetterà piede nella serata di mercoledì 23 ottobre (si gioca dalle 20,30).

CRESCITA E CONTINUITA’ – «Vincere serve, per la classifica ancora prima che per il morale» sentenzia alla vigilia Fabrizio Frates, memore del passo falso di Lubiana che già costringe la Cimberio ad inseguire nel girone di Eurocup. «E dalla partita con Parigi mi aspetto nuovi passi avanti: stiamo crescendo visibilmente soprattutto in difesa mentre in attacco incontriamo ancora difficoltà quando bisogna trovare giochi rapidi e soluzioni fuori dallo schema. Ora abbiamo provato sulla nostra pelle cosa vuol dire giocare spesso e magari tornare in campo dopo aver perso una partita bella e dura come è accaduto domenica: ai ragazzi ho chiesto soprattutto continuità di rendimento». Al di là di questi aspetti poi il tecnico sorride pensando al PalaWhirlpool: «A ottobre inoltrato, finalmente, torniamo a giocare a casa nostra: non vedevamo l’ora e ne siamo contenti».

I MUSCOLI DI PARIGI – Nell’analizzare la squadra avversaria Frates sottolinea soprattutto l’aspetto fisico della formazione di Beugnot. «Come spesso accade per le francesi, Parigi è squadra dotata di grande atletisimo e capace di giocare su ritmi alti. Inoltre ha anche diversi lunghi in grado di tirare da fuori ad eccezione di Anagonye (visto anni fa a Livorno ndr) mentre non sappiamo se potrà giocare il sostituto di May, l’americano Elton Brown ex Stella Rossa. Tra i singoli attenzione a Williams (ala americana di 30 anni, 2,06 ndr) che è forte fisicamente e può attaccare il canestro in uno contro uno». Il richiamo di Frates ai muscoli dei parigini dà qualche preoccupazione se pensiamo ai recenti rovesci patiti a rimbalzo dalla Cimberio. «Ma noi lavoriamo ogni giorno su questo aspetto: venite in palestra e lo vedrete anche voi – risponde stizzito – Anzi, a queste situazioni stiamo lavorando fin dal ritiro di Chiesa Valmalenco». Con risultati non proprio apprezzabili, viene da rispondere, visto ad esempio il 41-28 con Milano o il 53-32 di Lubiana (le partite precedenti erano andate meglio) che non lasciano tranquilli in vista dei saltatori transalpini. «Sappiamo di non avere grande verticalità in area – ammette Frates – fatichiamo soprattutto a rimbalzo d’attacco ma sappiamo anche di avere bisogno degli esterni sui rimbalzi difensivi. In questo senso c’è bisogno di collaborazione da parte dei piccoli a partire da Ere, ma anche da Coleman, Kiki e Andrea… soprattutto quando chiediamo ai lunghi un forte lavoro di tagliafuori. Se sì cadono i palloni, ci devono andare i piccoli».

LA MEDICINA PER KEEKEE – Al di là del match con Parigi, la gente di Varese si sta interrogando in questi giorni soprattutto sul rendimento, disastroso, di Keydren Clark che Frates ha dovuto panchinare nei momenti decisivi delle due partite di campionato. «Il suo recupero passa anzitutto per la strada che stiamo seguendo, quella del dialogo. Stiamo cercando di aiutarlo in ogni maniera perché ci siamo resi conto che sta soffrendo parecchio e anche oltremisura. Noi non vogliamo che cambi le sue caratteristiche, non gli abbiamo chiesto questo, però KeeKee dipende molto dal suo tiro e quando non realizza si sente inutile. Nostro compito è quello di fargli capire che può essere utile anche quando non segna. Gli ho fatto notare altri numeri: le zero palle recuperate in due partite di Serie A, i pochi assist e rimbalzi: riparta da queste cifre per ritrovare confidenza con il canestro. Sembra – è il paragone di Frates – il centravanti che “entra nel tunnel” e non fa gol per 4 domeniche, ma a differenza di un centravanti del calcio un playmaker ha tanti altri modi per rendersi importante: pressione difensiva, recuperi, assist, scarichi, scelta dei giochi d’attacco. Far bene ciò lo aiuterà a ritrovare la fiducia». Speriamo lo faccia in fretta.

LIVE – La partita di Masnago sarà seguita in diretta Liveblogging da VareseNews. Per partecipare, oltre a scrivere nello spazio commenti, si potrà utilizzare l’hashtag #eurocimberio su Twitter e Instagram. Per assistere alla diretta, CLICCATE QUI.

Cimberio Varese – Paris Levallois

Varese: 4 Scekic, 5 Sakota, 6 Coleman, 7 Rush, 8 Clark, 10 De Nicolao, 14 Balanzoni, 15 Affia, 18 Mei, 21 Hassell, 25 Ere, 33 Polonara. All. Frates.
Paris: 5 Ewing, 6 Ndoye, 7 Labeyrie, 8 Anagonye, 9 Lang, 10 Oniangue, 15 Williams, 16 Poirier, 17 Seydi, 18 Aboki, 19 Sane, 20 Benon. All. Beugnot.
Arbitri: Ryzhyk (Ucr), Conde (Spa), Vojinovic (Ser).

Girone C (2a giornata): Asvel Villeurbanne – U. Olimpija Lubiana (20); Cimberio VARESE – Paris Levallois (20,30); Valencia – Ratiopharm Ulm (20,30).
Classifica: Valencia, Lubiana, Ulm 2 punti; Villeurbanne, VARESE, Parigi 0.

Le altre italiane: Le Mans – Cantù; Sassari – Bilbao; Mons – Roma.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 22 Ottobre 2013
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.