Quantcast

Com’è finita la storia dei cipressi

Chi deciderà se è vero che danneggiano i tassi? Com'è nata la storia della mail: "Tagliateli di notte"?

I calocedri sono ancora al loro posto, nei Giardini Estensi.  

Dopo la protesta del 26enne Michele Forzinetti, che ha dormito per 6 notti su un cipresso per evitarne l’abbattimento, la giunta ha deciso di rinviare e sospendere il taglio. Il sindaco Attilio Fontana ha affermato che saranno effettuati ulteriori approndimenti, contattando altri professionisti del verde, per un parere super partes.

La tesi dell’amministrazione, sostenuta dall’assessore Stefano Clerici e dal funzionario Pietro Cardani, è che i cipressi siano stati piantati negli anni 70 per errore. Dunque possono essere abbattutti per almeno due motivi: i calocedri non c’entrano nulla con un giardino alla francese come quello voluto nel 1766 da Francesco D’Este e inoltre gli alberi sono troppo vicini ai tassi, arbusti ultracentenari che sarebbero stati danneggiati dalla vicinanza con i 16 cipressi.

Questa tesi è stata espressa durante la commissione ambiente, in comune, del 10 settembre che qui abbiamo raccontato (l’articolo). Il taglio è stato richiesto dal comune di Varese e autorizzato dalla Soprintenza di  Milano, come abbiamo osservato nel seguente articolo

I comitati ribattono che le argomentazioni sono sbagliate. In particolare l’agronomo Daniele Zanzi contesta la relazione e nella sua lettera a Varesenews  spiega perché a suo dire non sia vero che i cipressi minacciano i tassi. Sulla vicenda ha preso posizione anche il direttore di Varesenews.

Alcuni cittadini hanno ottenuto i verbali di quella commissione e ne hanno postato su facebook dei riassunti. In uno di questi fogli c’è anche uno scambio di mail tra assessore e funzionari in cui si chiede di abbatterli di notte. L’assessore ha spiegato che si è trattato di una richiesta fatta per evitare disagi ai cittadini, i comitati lo contestano.

(nella foto, il sunto della mail sul taglio notturno pubblicato da Pino Terziroli su facebook)

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore