Revisioni fantasma, 80 anni di carcere

Prime decisioni del gup Battarino: 50 giudizi abbreviati, 5 patteggiamenti, 35 rinvii a giudizio, e 5 proscioglimenti. Confermata l'associazione a delinquere

Prime condanne in tribunale per il giro di revisioni fantasma alla Motorizzazione di Varese. Il gup Giuseppe Battarino ha comminato pene per complessivi 80 anni di reclusione, trattando 50 giudizi abbreviati, 5 patteggiamenti, 35 rinvii a giudizio, e 5 proscioglimenti (di cui 3 a impiegati della Motorizzazione che sono stati ritenuti non afferenti al giro degli esami truccati). Il giudice ha ritenuto corretto l’impianto del pm Massimo Politi secondo il quale nell’ufficio era stata organizzata una vera e propria associazione per delinquere e ha condannato a 5 anni e 6 mesi – con interdizione perpetua dai pubblici uffici – per Alessio Biason, ingegnere della motorizzazione che avrebbe organizzato, con gli altri, le false revisioni, a cui in particolare erano dediti i giostrai di mezza Italia per i loro mezzi viaggianti, come emerge dalle intercettazioni. Il giudice ha deciso anche la pena di 2 anni e 10 mesi per Fedele Riva, e rinviato a giudizio altri funzionari pubblici, Carmine Tomeo e Giuseppe Pacifico. Mentre per i titolari di autoscuola è stata esclusa l’associazione per delinquere: uno è stato condannato a un anno e sei mesi, la seconda è stata rinviata a giudizio. Il processo è ancora lungo, poiché il 6 ottobre arriva in aula dal gup un altro troncone, con una novantina di posizioni.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 23 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.