“Sono stata io”, la moglie confessa

Dopo un lungo interrogatorio nella serata di ieri l'ammissione di aver assassinato il consorte da parte di Roberta Gasperini. Una situazione familiare difficile e l'ennesimo litigio il movente dell'omicidio

Una confessione che non lascerebbe dubbi sulla dinamica dei fatti che sono costati la vita a Pietro Girardi. L’uomo è stato trovato morto nel pomeriggio di ieri, 10 settembre, nella casa affittata ad Alghero nella frazione Ungias-Galantè
Ad ucciderlo la moglie Roberta Gasperini, rea confessa di fronte ai carabinieri. 
Lo racconta la cronaca dei colleghi del quotidiano on line Alguer.it che di seguito riportiamo integralmente.alghero omicidio 600

Ha confessato dopo un lungo interrogatorio Roberta Gasperini, la donna che ieri pomeriggio ha accoltellato il marito Pietro Girardi in una villetta nelle campagne di Alghero. Con lei nella caserma di via Don Minzoni la figlia Maria Lucrezia, di 22 anni, che ha dato l’allarme ai carabinieri di Alghero che per primi sono arrivati sul posto. Seguiti dalle autoambulanze del 118, il magistrato di turno Corinna Carrara e il medico legale Salvatore Lorenzoni.

Davanti a loro una scena straziante: la donna era ancora nella camera da letto piena di sangue, con il corpo del marito vicino appena colpito da tre fendenti con un coltello da cucina. Tra i due era scoppiato poco prima l’ennesimo litigio. Lei stessa ha ammesso una situazione familiare difficile, di botte e minacce subite. Anche due settimane fa sarebbe finita al Pronto soccorso dopo una discussione degenerata.

La famiglia viveva nell’abitazione di Ungias-Galantè da quattro anni e avrebbe dovuto lasciarla a fine mese. Non è chiara la professione di entrambi che alternavano i soggiorni algheresi con dei periodi trascorsi nella zona di Varese, di cui è originaria la Gasperini. Le verifiche nella villa sono proseguite per ore da parte degli uomini del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Sassari.
(di SA, da Alguer.it)

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Settembre 2014
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.