Omaggio a Pellizza da Volpedo a Malpensa

Una grande video installazione alla Porta di Milano introduce al capolavoro dell’artista Il Quarto Stato conservato al Museo del Novecento

La Porta di Milano, lo spazio dedicato all’arte dell’Aeroporto di Malpensa, presenta in occasione di Expo2015 il progetto Arte per l’umanità dedicando un ciclo di esposizioni rivolto a opere simbolo della città. Ad aprire la rassegna un’installazione video sul capolavoro divisionista di Pellizza da Volpedo Il Quarto Stato, conservato presso il Museo del Novecento.

Galleria fotografica

Il Quarto Stato a Malpensa 4 di 14

L’opera realizzata, con la tecnica divisionista, tra il 1898 e il 1901 ritrae un gruppo di braccianti che marciano in segno di protesta su una piazza presumibilmente la piazza di Volpedo, città natale dell’artista. Le figure sono poste una a fianco all’altra in uno schieramento che simboleggia l’uguaglianza e la solidarietà tra di esse.

Il Quarto Stato è l’icona selezionata per annunciare l’inizio di Expoincittà, il palinsesto di eventi che animerà Milano durante i sei mesi dell’Esposizione Universale, primo passo di un viaggio che coinvolgerà l’umanità intera.

L’opera presentata alla Porta di Milano è una grande video installazione – 7 metri per 3 – creata da Max Dorigo che propone un’immersione totale all’interno del dipinto, nelle sue forme e nei suoi colori, grazie a un gigapixel, ovvero un file fotografico di enormi dimensioni, realizzato al Museo del ‘900 con la tecnica del fotomosaico (che verrà utilizzato anche in seguito per approfondire il suo studio e per verificarne lo stato di conservazione nel tempo), grazie all’immagine radiografica dello stesso dipinto realizzata da Thierry Radalet.

Lo scenario emozionale costituito dai magnifici tratti e dalle figure de Il Quarto Stato e con immagini riguardanti la vita e il lavoro del maestro piemontese vuole essere un invito alla conoscenza di un capolavoro, in grado di catturare l’attenzione di un pubblico di passaggio, che attraverserà la Porta di Milano per raggiungere il capoluogo lombardo.

Ma rappresenta anche un invito ad avvicinarsi all’arte di Pellizza da Volpedo e alla sua opera più famosa, attraverso un breve excursustra gli schizzi, i disegni preparatori e i dipinti che ne hanno caratterizzato la genesi.

“Valorizzare il patrimonio culturale di Milano – dichiara Pietro Modiano, Presidente SEA – è l’obiettivo di SEA che, grazie all’accordo siglato con il museo del Novecento di Milano, propone annualmente un appuntamento con l’arte che oggi consiste in una vera e propria anticipazione dell’opera “Il Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo” scelta quale icona di ExpoinCittà per il primo mese dell’esposizione.Un’installazione video unica che ospitiamo alla Porta di Milano, ormai non solo luogo di passaggio tra la stazione e il terminal, ma anche un luogo che emoziona passeggeri di tutte le nazionalità, collegando virtualmente Milano con il resto del mondo”.

“Il capolavoro di Pellizza da Volpedo, che fa parte dal 1920 del patrimonio delle collezioni civiche milanesi grazie alla lungimirante iniziativa del Comune sostenuta dal contributo di un crowfunding popolare ante litteram, rappresenta un popolo in cammino che avanza solidale verso un futuro nuovo e migliore – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Il messaggio ideale non solo per segnare l’inizio del viaggio di ExpoinCittà, ma anche per accogliere i viaggiatori che arrivano e partono dall’aeroporto di Malpensa, significando appieno lo spirito milanese da sempre capace di aprire nuove frontiere nei tanti diversi campi dell’agire umano e di trasformarsi in avanguardia nell’arte, nella tecnica, nel pensiero ”.

“Il Quarto Stato – ha dichiarato Aurora Scotti, presidente dell’Associazione Pellizza da Volpedo – ha accompagnato la storia italiana del Novecento e la sua collocazione al Museo del Novecento ne sottolinea le qualità artistiche, sia dal punto di vista della composizione che della tecnica esecutiva”. “Concepito ed eseguito da Giuseppe Pellizza nella natia Volpedo – prosegue Aurora Scotti -, ha saputo trasformare in valori universali gli uomini e la terra del suo paese al confine fra Lombardia e Piemonte. Il legame con la terra che Expo propone come tema portante della manifestazione internazionale viene indagato in un video che si avvale di una nuova campagna fotografica ad altissima definizione dell’opera, puntando a sottolineare gli aspetti che fanno del Quarto Stato un capolavoro del Novecento, ma aperto alle nove tematiche del XXI secolo”.

 

ARTE PER L’UMANITÀ.
Il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo
Aeroporto di Milano Malpensa, Porta di Milano (Terminal 1)
23 aprile – 30 giugno 2015
Orari: dalle 8.00 alle 22.00
Ingresso libero
Informazioni: tel. 02 232323

di erika@varesenews.it
Pubblicato il 23 aprile 2015
Leggi i commenti

Foto

Omaggio a Pellizza da Volpedo a Malpensa 3 di 3

Galleria fotografica

Il Quarto Stato a Malpensa 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore