Chiodaroli, Nando Timoteo e Marco Mainini: gli appuntamenti al Caffè Teatro

Si inizia con i laboratori di Stefano Chiodaroli e si continua con due serate da ridere

Attori e Attrici

Si intitola “Caffè d’oppio” il laboratorio comico in programma tutti i giovedì di ottobre al Caffé Teatro. «È liberamente ispirato ad una rubrica che tengo per un settimanale della provincia di Pavia da diversi anni, che si intitola proprio così», spiega l’ideatore nonché animatore delle serate che prenderanno il via giovedì 8 ottobre, Stefano Chiodaroli. «I miei laboratori», prosegue il comico, «si distinguono per le tinte forti e perché mi piace ospitare artisti che mi piacciono e che sono innovativi».

Non solo: durante queste serate l’inventore del Panettiere proverà i pezzi che utilizzerà durante la prossima stagione di Colorado su Italia 1. «Ho intenzione di invitare i colleghi della trasmissione a fare lo stesso». Il laboratorio del mese di ottobre sarà insomma l’occasione per vedere dal vivo comici che capitano di rado a Samarate: «ho invitato Francesco Rizzuto e Renzo Sinacori, ma anche Leonardo Manera», che pure al Caffé Teatro è cresciuto artisticamente. «Ma in generale, sarà un laboratorio aperto»: ogni serata una sorpresa, con due sole certezze. Ovvero la comicità di Chiodaroli e il rock’n’roll. «Dopo tanti anni ho riscoperto quella che ritengo essere una delle espressioni più sincere della musica. Quest’estate ho conosciuto Luca Carelli, che è un grande chitarrista ed un impetuoso rockettaro e mi accompagnerà durante il laboratorio. Mi piace perché mi da il ritmo». E insomma, «vediamo cosa salta fuori. Il Caffé Teatro ha un pubblico generoso e indulgente, lo staff è sempre stato ospitale con me. E poi abbiamo un amore di lunga data: i primi “vaffanculo” li ho tirati qui. Un posto in cui mi diverto, gusto le serate dalla cena fino al ritorno a casa. E se mi diverto io, si divertirà anche la gente in sala». Ingresso 5 euro, cena a 30.

A quasi un anno di distanza dal suo debutto sul palcoscenico del Caffè Teatro, venerdì 9 ottobre torna ad esibirsi nel locale di via Indipendenza Marco Mainini. Classe 1984, un diploma di attore conseguito all’Istituto cinematografico “Michelangelo Antonioni” di Busto Arsizio, ha debuttato sul palco di Zelig ad appena 18 anni. A Samarate porta uno spettacolo composto da diversi monologhi nei quali parla dei temi più diversi: dall’attualità, con il racconto di Milano al tempo dell’Expo, fino a questioni come il cinema o l’alcolismo. Il tutto trattato con la sapiente ironia di un comico giovane ma già di grande esperienza. Lo spettacolo avrà inizio alle 22. Ingresso 5 euro, cena a 25.

Sabato 10 ottobre torna ad esibirsi uno degli amici del Caffé Teatro: si tratta di Nando Timoteo, che porta a Samarate il suo caleidoscopico show. Uno spettacolo che tocca i temi più disparati, dalla vita di coppia all’incompatibilità dei due sessi, dai viaggi di piacere all’attualità, dai test del militare alla direzione d’orchestra, argomenti che sembrano non centrare nulla gli uni con gli altri ma che con estrema maestria l’attore cuce e ricama in un quadro più ampio. Senza contare che l’improvvisazione, tecnica di cui Timoteo è maestro, rende lo spettacolo unico ogni sera. Ingresso 10 euro, cena a 35.

Salvo diversa indicazione, lo spettacolo avrà inizio alle 22.30. Il costo della cena, servita dalle 20.30, include il prezzo del biglietto. Bevande escluse. Informazioni e prenotazioni allo 0331.223133, oppure allo 0331.228079.

di adelia.brigo@varesenews.it
Pubblicato il 05 ottobre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore