Ospedale, “Il progetto per il parcheggio è da rivedere”

Il consigliere di Angera Bene Comune, Alessandro Brovelli, presenta le preoccupazioni del gruppo rispetto al piano che riguarda una delle opere più discusse ma anche attese

Alessandro Brovelli

«Per quanto riguarda il piano per il parcheggio dell’ospedale chiederemo nelle prossime sedute della commissione tecnico-urbanistica di fermarsi un attimo, porteremo alcune proposte e chiederemo anche che sia fatta una valutazione indipendente dei costi di costruzione». Il consigliere di minoranza di ABC – Angera Bene Comune, Alessandro Brovelli, precisa la posizione del gruppo su una delle problematiche che da tempo riguarda il comune di Angera, ossia la viabilità e i parcheggi nella zona dell’Ospedale e che proprio in questi giorni sarà oggetto di decisione da parte dell’amministrazione.

«ABC Angera Bene Comune – spiega il consigliere – condivide in pieno la necessità espressa anche dall’attuale Amministrazione (è almeno dal 1994 che se ne parla) di sistemare l’area adiacente l’ospedale per farne un parcheggio che serva il polo sanitario e scolastico. Il parcheggio per l’ospedale insieme alla strada di accesso è una delle infrastrutture da sempre ritenute necessarie per la valorizzazione della struttura, a maggior ragione visti i contenuti della recente riforma regionale della sanità».

Ci sono però una serie di considerazioni ed osservazioni che non convincono la minoranza: «L’aspetto che maggiormente ci preoccupa è quello legato alla viabilità, sia in fase di cantiere che in esercizio. Il progetto prevede che la nuova strada sia a doppio senso, senza sbocco verso la Varesina (almeno per ora). Di fatto, tutti gli automezzi (auto e anche i mezzi pesanti in fase di cantiere) diretti alle nuove abitazioni ed al parcheggio dovranno transitare dalla via Cadorna, sia in ingresso che in uscita, con le inevitabili e facilmente immaginabili conseguenze nelle ore di punta. Anzichè migliorare la viabilità da e per l’Ospedale, questo progetto la peggiora». Un’altra preoccupazione riguarda l’accessibilità pedonale: «Il progetto non prevede un accesso diretto all’ospedale. Il percorso è anzi difficoltoso e pericoloso, con i pedoni che saranno costretti ad attraversare 3 volte, di cui 2 volte in corrispondenza dell’incrocio di ben 4 strade. Non siamo convinti inoltre che l’accordo raggiunto sia soddisfacente da un punto di vista economico, anzi temiamo sia sbilanciato in favore della proprietà. Non è vero che l’opera non costerà nulla alla Città di Angera, anzi! Il solo parcheggio (100 posti auto) costerà alla comunità almeno 350000 euro di mancati introiti dagli oneri di urbanizzazione, il progetto nel suo complesso costerà invece 825000 euro, un prezzo che sembra veramente eccessivo. L’area destinata a verde pubblico (3000mq) non si capisce bene a cosa sarà destinata e da chi sarà usata. E’ infatti in posizione poco comoda rispetto al centro, lontana dai servizi, e senza un accesso diretto dall’ospedale. La manutenzione però dovrà essere curata e quindi pagata dal comune».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 novembre 2015
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore