Grillo scatenato su twitter: #ballardindimettiti

L’hashtag col sindaco nella bufera diventa un trend su twitter, rilanciato da simpatizzanti del Movimento 5 Stelle. La nota della consigliera regionale Macchi

Varie

L’arresto di Gianpietro Ballardin, il sindaco di Brenta è diventato nel giro di poche ore un caso nazionale rimbalzato fuori dai confini del Varesotto.

Complice la linea “social” del Movimento 5 stelle che ha lanciato su twitter hashtag #ballardindimettiti entrato da subito nei trend del popolare social network.

Post conditi spesso da fotomontaggi che ritraggono l’amministratore del Pd, uniti a frequentissimi retweet da parte del profilo del fondatore Beppe Grillo hanno fatto diffondere la notizia in un battibaleno

Un crescendo che ha il sapore di risposta al clima che ha rimesso al centro del dibattito politico la “questione morale”.

Tutto dopo i fatti del comune campano di Quarto in cui la magistratura sta eseguendo un’indagine legata al voto di scambio con la criminalità organizzata e che vede al centro di aspre polemiche la posizione di un altro sindaco, Rosa Capuozzo.

Sulla vicenda di Brenta non tardano ad aggiungersi anche le richieste formali di dimissioni da parte dei politici locali pentastellati.

In una nota Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia scrive: «Il PD, detto “partito doppiamorale” registra oggi un nuovo arresto. Questa volta si tratta del sindaco di Brenta (Varese) Gianpietro Ballardin arrestato dalla Guardia di Finanza per falso commesso da pubblico ufficiale nelle vesti di presidente del Consorzio del Medio Verbano. Ci attendiamo una manifestazione del PD al grido di “dimissioni” e “elezioni subito”»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 gennaio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore