Carta sconto, “problema tecnico evitabile, Regione fa scaricabarile”

Alessandro Alfieri, segretario regionale del Pd: "la Giunta ha avuto ben tre anni per accompagnare il cambio da una carta all’altra"

Apre il grande museo delle pompe di benzina

«Le anomalie nel funzionamento della carta sconto con l’arrivo delle nuove tessere erano evitabili ma la Regione, come sempre, fa scaricabarile sul Governo piuttosto che prendersi la responsabilità della propria negligenza». Così commenta il segretario e consigliere regionale del Pd Alessandro Alfieri l’incompatibilità delle nuove tessere sanitarie nazionali con i pos in funzione in Regione Lombardia,  malfunzionamento giustificato da Lombardia Informatica con una problema a livello hardware fra le nuove carte prodotte dal fornitore del Ministero dell’Economia e di alcuni dispositivi di lettura.

«Il Governo non ha fatto nulla di nascosto ma ha sempre concordato ogni passaggio con le Regioni – precisa Alfieri-. La gara è stata assegnata l’anno scorso dalla Consip ma già nel 2013, quando si parlava del passaggio dalla Carta regionale alla Carta nazionale dei servizi, si precisava che la compatibilità tra tessere e lettori sarebbe stata assicurata fino a quando la società, in questo caso la Sogei, si sarebbe avvalsa dello stesso produttore del chip delle carte. Su questi presupposti la Giunta ha avuto ben tre anni per accompagnare il cambio da una carta all’altra e il passaggio di consegne tra le società appaltatrici ed evitare così disservizi e disagi per i cittadini lombardi – attacca -. Le giustificazioni date dalla Giunta lasciano il tempo che trovano».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 31 Marzo 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.