Gli ultimi appuntamenti di Jazz in Maggiore

La kermesse continua ad animare le serate di luinesi e turisti amanti della buona musica

musica jazz

Jazz in Maggiore continua ad animare le serate estive con due ultimi appuntamenti.

L’ultimo concerto del Festival, in collaborazione con “Interpretando Suoni, Luoghi e Sapori”, si terrà all’Auditorium di Maccagno con Pino e Veddasca venerdì 29 luglio, e vedrà protagonista Armando Corsi, famoso chitarrista, compositore, arrangiatore e produttore, con alle spalle quarant’anni di musica che passano attraverso l’America Latina e tanta attenzione per musicisti come J. Gilberto, A.C. Jobim, A. Piazzolla e giungono a collaborazioni con nomi del calibro di Paco De Lucia, Eric Marienthal, Anna Oxa, Bruno Lauzi e Ivano Fossati, con il quale divide quattro anni di tournèe.

In questa speciale occasione darà prova di tutto il virtuosismo e la poesia che contraddistinguono il suo stile chitarristico, in compagnia di Francesca Galante e Claudio Pella alla voce e Ciro Radice, fisarmonica, pianoforte e bandoneòn. Quello del 29 luglio è l’unico concerto a pagamento, a sostegno dell’Associazione Rinascenze che si fa carico da anni del reperimento dei fondi pubblici e privati per la realizzazione del festival. L’ingresso costa 10 € ( 5 € sotto i 13 anni).

Jazz in Maggiore torna infine a Luino per un’ultima imperdibile serata, domenica 7 agosto nel cortile della seicentesca Casa Rossi, con la proiezione del docu-film 365, il tempo di un viaggio di Roberto Minini Merot dedicato a Paolo Fresu (Produzione: Rsi Radiotelevisione svizzera – Myro Film). Grazie alla gentile concessione da parte della Radiotelevisione svizzera, il pubblico del festival potrà apprezzare, sotto le stelle, il documentario dedicato al trombettista e flicornista sardo di straordinario talento e fama internazionale.

Il regista ha accompagnato Fresu in un viaggio lungo un anno, raccogliendo dichiarazioni di amici, musicisti, artisti, tutti concordi nell’affermare che Paolo Fresu non è soltanto un grande musicista, ma anche un grande uomo.

Entrambi gli appuntamenti avranno inizio alle 21.15.

Jazz in Maggiore, organizzato da Rinascenze con la direzione artistica e organizzativa di Francesca Galante, è realizzata grazie a: Comunità Montana Valli del Verbano, Comuni di Luino e Germignaga, le aziende Rettificatrici Ghiringhelli e Repo, gli Hotel Camin Luino e Camin Colmegna e la Fondazione Comunitaria del Varesotto.

Hanno contribuito anche: Comune di Maccagno con Pino e Veddasca, Upim Germignaga, Piante Spertini, ViVi33, Francesco Marmino, Thun Luino, SB Total Look, Linea d’Ombra di Giò DS, i Ristoranti Pica Pinchos e Trattoria “Turismo”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 luglio 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore