Da un progetto dei ragazzi nasce la palestra all’aria aperta

Grazie al bando Libera-Mente Giovani un gruppo di ragazzi del paese è riuscito ad installare una sbarra per gli esercizi nel parco del Mulino, un attrezzo a disposizione di tutti

palestra parco mulino marnate

Fare esercizi all’aria aperta? Ora è possibile a Marnate grazie alla realizzazione del progetto Workout & Calisthenics Park, ideato da cinque ragazzi tra i 15 e i 16 anni,che hanno partecipato al concorso Libera-Mente Giovani promosso dal Comune di Marnate con la cooperativa Totem.

Nei giorni scorsi è stata posizionata una sbarra sopraelevata all’interno del parco del mulino situato sul fondovalle a Marnate, nei pressi della pista ciclabile. Questo attrezzo permetterà a persone di tutte le eta di praticare attività fisica all aria aperta.

Gli ideatori sono Stefano Marzorati e Christian Della Pepa ai quali successivamente si sono aggiunti altri tre ragazzi (Federico Sartorato, Ludovico Monti e Riccardo Banfi) che condividevano la loro stessa passion: «La nostra semplice idea ha iniziato a prendere forma e concretezza all’inizio del 2016 – raccontano – per poi essere presentata lo scorso 31 marzo nell’ambito del concorso comunale Libera-Mente giovani dove il progetto si è classificato al secondo posto e ottenendo un finanziamento».

Arrivati a questo punto si è posto di fronte ai ragazzi un grande ostacolo: il finanziamento bastava a coprire solo un terzo dell opera, quindi urgeva capire come ricavare il restante denaro per arrivare al risultato sperato.

Grazie in parte allo sponsor Bronik e successivamente organizzando una cena di autofinanziamento presso l’associazione Casa di Alice sono stati raccolti i fondi necessari per poter raggiungere l’obbiettivo: installare una sbarra per workout nel parco del mulino di Marnate.

Sabato 15 ottobre l’opera verrà presentata alla cittadinanza e alle autorità. Si tratta di una struttura pubblica e utilizzabile da tutti. I ragazzi ci tengono a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato quota parte: «Siamo riusciti nel nostro intento e ne siamo molto orgogliosi e ci sentiamo in dovere di ringraziare chi ci ha aiutato a realizzare il nostro progetto, l’amministrazione comunale di Marnate, l’ufficio servizi sociali, l’ufficio tecnico che ci ha dato le corrette informazioni per impostare e realizzare il progetto, la cooperativa Totem che ci ha portato alla realizzazione di quella che inizialmente era solamente un’idea, l’ associazione Casa di Alice che ci ha aiutato nell’organizzazione della cena di autofinanziamento e che non ci ha mai fatto mancare il loro sostegno,la ditta Bronik che ha sponsorizzato il nostro progetto, le nostre famiglie che ci hanno sostenuto e supportato come sempre e infine le ditte Compan e DMD che hanno fornito e installato la struttura».

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 11 Ottobre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.