Santo Stefano senza punti per la Unet Yamamay

Le farfalle non riescono a espugnare Novara: finisce 3-1 dopo una gara combattuta

uyba

Santo Stefano amaro per la UYBA che nella trasferta a Novara perde per 3-1 (25-19, 23-25, 25-21, 25-21) una partita combattuta fino all’ultimo pallone. Mencarelli deve fare ancora una volta a meno di Martinez, ancora alle prese con i postumi dell’infortunio alla spalla rimediato al Palayamamay contro Monza. Le bustocche hanno fatto fatica nel primo set a frenare i colpi di Barun e Plak, si sono fatte trascinare alla vittoria del secondo da una scatenata Diouf (per lei nel solo parziale, 11 punti) e hanno poi combattuto il terzo e il quarto.

Top scorer per le biancorosse è Valentina Diouf con 24 punti, seguita da Stufi (13, di cui 6 a muro) e Fiorin (11). Tra le padrone di casa, bene Barun (24), Plak (19) e l’inossidabile Piccinini (16).

Con questa partita si chiude il girone di andata e con il suo sesto posto, la UYBA entra di diritto nei quarti di finale di Coppa Italia, in programma il 5 e 8 gennaio e il destino vuole che avversaria della formazione bustocca, sarà proprio la Igor Gorgonzola Novara, che occupa il terzo gradino del podio.

LA PARTITA

Mencarelli schiera in campo Signorile in regia, Diouf opposto, Stufi e Pisani al centro, Moneta e Fiorin in attacco, Witkowska libero. Nel primo set l’avvio è favorevole a Novara, che compie il primo stacco con Barun (ace del 5-3), mentre la UYBA regala anche due punti (7-3). Diouf trova il cambiopalla (7-4), Fiorin accorcia (7-5), ma Bonifacio fa volare le padrone di casa sul 10-6 e Plak d’astuzia firma l’11-6 e dopo qualche istante il 12-6 in pallonetto, costringendo Mencarelli a fermare il gioco. Novara domina e Barun mette a segno punti fino al 15-9, Piccinini in lungolinea strappa applausi (16-10). Il set fila via liscio per la Igor (18-11), poi Fiorin e Diouf tentano il recupero impossibile (18-14) e Barun spara in rete il 18-15. Diouf è incontenibilee tiene accesa la speranza insieme a Fiorin fino al 20-18. Nel finale la Igor è più cinica e riallunga con Barun e Plak (24-19). Chiude Bonifacio (25-19). Nel secondo parziale Fenoglio inserisce Dijkema al palleggio e la UYBA prova a fuggire con Diouf (2-5), mentre Barun sbaglia e regala il 2-6. Stufi mura e Moneta fa ace (2-8), Diouf affonda il 4-10. Pisani si fa sentire sottorete per il 6-11, Moneta sfrutta il mani-out e fa 7-12. Diouf martella ancora (9-14), Fiorin in diagonale firma il 10-15. La Igor prova a recuperare con Barun (ace del 12-16) e Plak (13-16), poi Pisani mura il provvidenziale 13-17 e Piccinini spara in rete il 13-18 (torna in campo Cambi per la Igor). Chirichella non molla (15-18), ma Diouf di classe fa 15-19. Il set sembra ben indirizzato ma la Igor ritorna sotto con Piccinini e Barun che trovano addirittura il pari sul 22. Nel finale la spunta la UYBA grazie a Diouf e al murone di Fiorin (23-25). Nel terzo set l’avvio è equilibrato (3-3), poi Pisani a muro prova a lanciare la UYBA (3-5), ma Barun con una doppietta ritrova il pari (5-5). Plak e l’errore biancorosso fanno 8-6, ma Diouf mette subito una pezza e trova l’8-8 da posto 2. Moneta risponde a Chirichella per il 9-9 e in pallonetto tiene sempre attaccata la UYBA (10-10), sempre la numero 14 realizza l’11-11. Fiorin risponde a Barun (12-12), Pisani va segno dal centro (13-13); Plak trova il break con la doppietta del 16-13 (tempo Mencarelli) e continua ad attaccare con continuità (18-15). Plak realizza anche l’ace del 20-16 (tempo UYBA), ma le farfalle tornano sotto grazie a Stufi e a qualche errore delle piemontesi (22-20). Il finale però è tutto Igor con Cambi che realizza il decisivo 25-21. Inizio quarto parziale ancora punto a punto (4-4), ma qualche errore UYBA e il muro di Plak fanno subito interrompere il gioco a Mencarelli (7-4). Pisani prova a dare la scossa (8-6), Stufi a muro trova il -1 (9-8), Piccinini appoggia largo il 9-9, ma la UYBA regala troppo e Novara va via (13-9). Stufi trova il cambio palla (13-10), ma il muro di Barun fa fermare ancora il gioco a Mencarelli (14-10). Stufi attacca due volte e mura due volte (14-14), Diouf supera (14-15). Stufi di nuovo trova il 15-16, ma Plak e i troppi errori biancorossi regalano il +2 a Novara (19-16 dentro Berti per Pisani). Plak mura il 20-16 e lancia definitivamente le padrone di casa. Finisce 25-21 su errore di Diouf.

IL TABELLINO

Igor Gorgonzola Novara – Unet Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-19, 23-25, 25-21, 25-21)

Igor Volley Novara: Alberti, Cambi 4, Plak 19, D’Odorico ne, Donà, Pietersen, Bonifacio 7, Chirichella 8, Sansonna (L), Piccinini 16, Dijkema, Zannoni ne, Barun 24. Battuta: errori 9, punti 7. Muri 7.

Unet Yamamay Busto Arsizio: Sartori, Stufi 13, Signorile, Cialfi ne, Spirito ne, Fiorin 11, Witkowska (L), Martinez ne, Diouf 24, Moneta 8, Berti 1, Negretti, Pisani 7.

Arbitri: Talento – Venturi

Note. Novara: battute sbagliate 9, ace 7, muri 7. Busto: battute sbagliate 9, punti 2, muri 12.

Spettatori: 3850

Gli altri risultati: Novara-Uyba 3-1, Firenze-Scandicci 1-3, Conegliano-Bergamo 3-1, Casalmaggiore-Montichiari 3-2, Bolzano-Modena 3-1, Monza-Club Italia 3-1.

La Classifica

Casalmaggiore 27; Conegliano 25; Novara 23; Bergamo 22; Scandicci e Uyba 19; Bolzano 15; Modena 14; Firenze 11; Monza 9; Montichiari 7; Club Italia 6.

Abbinamenti di Coppa Italia – (Andata 5 gennaio, ritorno 8 gennaio)

Casalmaggiore-Modena, Conegliano-Bolzano, Novara-Uyba, Bergamo-Scandicci.

 

di
Pubblicato il 26 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore