Un gospel natalizio pro-terremotati con Jci

CI Varese offre alla cittadinanza l'esibizione dei Joyful Singers a sostegno delle popolazioni del Centro Italia. Appuntamento venerdì 16 dicembre alle 21 al Teatro Sociale

Gospel, musica, coro

“Non potevamo rimanere a guardare i nostri connazionali colpiti da questa sequenza di terremoti che ha devastato paesi e centri storici. Il pensiero che quando noi rientriamo a casa, al caldo del nostro focolare domestico, migliaia di italiani sono invece accampati senza più la loro dimora e che tanti giovani rischiano di dovere trasferirsi altrove per costruirsi un futuro, ci ha spronato ad organizzare un evento in loro sostegno al Teatro Sociale”. Così Roberto Felli, presidente della sezione provinciale varesina della Junior Chamber International, presenta l’iniziativa in programma venerdì 16 dicembre alle 21 al Teatro Sociale “Delia Cajelli” di Busto Arsizio.

Con lo scopo di supportare i terremotati del centro Italia, JCI Varese, con il patrocinio del Comune di Busto Arsizio e della Provincia di Varese, in collaborazione con “Musikademia” e con il supporto di “Renault Paglini”, “Crespi Catering”, “Sbam Design”, “Zurich – Broggini Assicurazioni” e “Tethasolutions It Services Srl”, offrono alla cittadinanza l’esibizione Gospel dei Joyful Singers, diretti dal Maestro Davide Bontempo (nonché vicepresidente esecutivo di JCI Varese).
L’ingresso è libero.

Ad accompagnare la trentina di coristi sarà il quartetto d’archi Alchimia e la band Joyful Quartet: Michela Carù e Gaia Ghidini (violini), Carmen Alegre Hernandez (viola), Christine Cullen (violoncello), Marco Reni (pianoforte), Alessandro Giana (chitarra elettrica), Alessandro Martorana (basso elettrico) e Massimiliano Varotto (batteria). Con il loro canto e la loro energia, i Joyful Singers sapranno trasmettere al pubblico il senso più profondo della musica Gospel.

JCI Varese ha già potuto apprezzare la generosità dei cittadini del territorio dopo la prima grande scossa ad Amatrice: una grande folla a fine estate si è presentata in piazza San Giovanni per l’amatriciana solidale promossa dal Comune di Busto Arsizio, durante la quale i soci di JCI Varese hanno aiutato come volontari a distribuire la pasta per raccogliere fondi a favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Adesso JCI Varese confida di replicare il sold out dei concerti gospel di Natale promossi negli ultimi due anni, che nel 2014 e 2015 erano finalizzati a sostenere la campagna della Fondazione delle Nazioni Unite “Nothing But Nets” per l’acquisto di zanzariere contro la malaria, prima causa di morte infantile in Africa. Questa raccolta fondi si è ora conclusa, vedendo premiata JCI Varese per il terzo anno consecutivo con la “medaglia di bronzo” internazionale, come annunciato il mese scorso al congresso mondiale della Junior Chamber International svoltosi in Canada.

Venerdì 16 dicembre, il concerto al Teatro Sociale sarà anche l’occasione per fare il punto sull’attività locale del network globale di cittadini attivi tra 18 e 40 anni, riassunta nel volume che riassume i programmi, i progetti, gli eventi, i corsi e tante altre iniziative di cui i soci sono stati promotori dal 1985 ad oggi e che lo scorso anno sono stati riassunti nel libro celebrativo dei primi trent’anni. “Si tratta di un libro di un centinaio di pagine, a conferma della moltitudine di azioni intraprese negli anni all’insegna della nostra missione, che è quella di offrire opportunità di crescita ai giovani, affinché si facciano promotori di cambiamenti positivi”, ricorda Paolo Bellotti, giovane imprenditore bustocco eletto presidente nazionale eletto per il 2017, che prosegue: “Tutti i maggiorenni under 40 che vogliono migliorare se stessi per migliorare la comunità sono sempre i benvenuti”.

A tal proposito, nel primo anno dopo i festeggiamenti del centenario del movimento della Junior Chamber a livello internazionale, la sezione provinciale di JCI invita i giovani del Varesotto a contattare l’associazione, scrivendo a: varese@jciitaly.org.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 dicembre 2016
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore