Martinenghi vola al Sette Colli: record italiano nei 100 rana

Il fenomeno di Azzate cancella il primato di Scozzoli è secondo solo al "mostro sacro" Peaty

niccolò martinenghi

Nuova, favolosa prova di Nicolò Martinenghi, il giovanissimo nuotatore di Azzate (classe ’99), specialista nella rana.

Al “Sette Colli” di Roma, il più importante meeting italiano, tappa fondamentale verso i Mondiali di Budapest, Martinenghi ha migliorato il primato tricolore dei 100 rana facendo segnare un eccellente 59″31. Cancellato il precedente limite nazionale di Fabio Scozzoli che risaliva al 2011.

A Roma il varesino del Nuoto Club Brebbia, allenato da Marco Pedoja, ha chiuso la prova al secondo posto dietro al più forte ranista al mondo, il britannico Adam Peaty, olimpionico in carica.

In finale Peaty é stato grandioso, con un tempo di 58″72, e ha rispettato i pronostici. Ma alle sue spalle, come detto, Martinenghi ha sbaragliato la concorrenza (terzo Titenis in 59″39), candidandosi così ulteriormente per un posto tra i grandi a Budapest.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 23 giugno 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore