“Perché chiudere la strada per il Lazzaretto dopo 40 anni?”

Il gruppo consiliare di minoranza si oppone alla decisione di un privato di precludere il passaggio ad una strada di accesso alla storica località gaviratese

Avarie

Riceviamo e pubblichiamo la nota del gruppo consiliare Per Gavirate, Groppello Oltrona e Voltorre in merito all’accesso alla località “Lazzaretto”.

Il Gruppo Consiliare Per Gavirate, Groppello Oltrona e Voltorre interviene in merito alla recente problematica sollevata dalla installazione di due cancelli al termine di Vicolo dei Signori che impediscono di fatto il transito veicolare e pedonale sul percorso che conduce alla località “Lazzaretto”. Un percorso, utilizzato da decenni, che consentiva non solo ai proprietari di altri terreni, tra i quali la Parrocchia, di raggiungere le proprie proprietà, ma permetteva anche ai singoli cittadini di arrivare al Lazzaretto dove si trova una cappellina votiva.

L’accesso inoltre veniva utilizzato dalla locale sezione dell’ Associazione Alpini che lo utilizzava per la organizzazione e i preparativi dei momenti di festa al Lazzaretto così come è stato sinora utilizzato anche per il transito di Processioni Religiose. A conferma di questo dell’attenzione di Gaviratesi verso questi luoghi a fine anni ’90 sono state posate lungo il cammino delle rocce decorate che invitano alla preghiera.

Oggi siamo costretti a prendere forzatamente atto della decisione della proprietà che con decisione improvvisa e autonoma ha posto ha chiuso questo passaggio, peraltro smentendo sulla stampa quotidiana le difficoltà, che oltre 170 cittadini hanno evidenziato tramite una raccolta di firme, raccolte in poco più di due ore ribadendo che è possibile raggiungere il Lazzaretto utilizzando una strada parallela, percorribile solo a piedi su di un sentiero ripido ed impegnativo.

Va anche tenuto in debita considerazione il fatto che questa opera blocca e rende impossibile uno degli accessi per raggiungere la nostra montagna, creando probabilmente anche difficoltà alle forze dell’ordine per il controllo del territorio e per la sicurezza dei cittadini.

Non è nostra intenzione e compito entrare in questo momento nel merito della questione giuridica o legale che verrà trattata nelle sedi opportune : ciò che ci interessa è unicamente capire come sia possibile modificare una situazione che i cittadini di Gavirate conoscono e utilizzano da oltre 40 anni.

Riteniamo che – pur nel rispetto e nella tutela della legge – non sia possibile negare alla nostra Comunità di non poter più usufruire dell’accesso e del collegamento con una delle località più simboliche del nostro territorio. A questo scopo, per rendere ancora più incisiva la nostra valutazione a favore dei diritti dei gaviratesi e porre la massima attenzione su questo increscioso fatto, abbiamo anche presentato una specifica interrogazione da discutere in un prossimo Consiglio Comunale.

Siamo convinti che un’azione incisiva dell’Amministrazione possa essere il preludio a un accordo che salvaguardi un diritto acquisito dei Gaviratesi con il buon senso prima ancora che con una incontestabile azione legale.

Gavirate, 18 luglio 2017

Il Gruppo Consiliare Per Gavirate, Groppello Oltrona e Voltorre

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 18 luglio 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore