Ema Pesciolino rosso: una storia d’amore e di speranza per i giovani

Giovedì 2 novembre, alle 10.30 alla Palestra comunale, un incontro per i ragazzi dell'Istituto comprensivo aperto a tutti

Ema Pesciolino rosso

(nella foto Gianpietro Ghidini con il figlio Emanuele)

L’associazione Genitori per la scuola e il Comune di Arcisate organizzano per giovedì 2 novembre alle 10.30 un incontro con Gianpietro Ghidini, fondatore dell’associazione Ema Pesciolino rosso, che da alcuni anni si occupa delle problematiche degli adolescenti, del rapporto tra genitori e figli, ma anche di dare speranza, e ora anche lavoro, ai ragazzi.

Nata da un grandissimo dolore – la scomparsa di Emanuele, il figlio 16enne di Gianpietro Ghidini, morto gettandosi in un fiume sotto l’effetto di una pastiglia di Lsd – l’associazione è ora attivamente impegnata nelle scuole di tutta Italia, dove papà Gianpietroo tiene ogni anno centinaia di incontri con gli adolescenti per parlare di droga, di affetti, ma soprattutto di sogni da realizzare.

Nelle scuole, ma anche nelle discoteche, nelle palestre e ovunque abbia occasione di incontrare adolescenti e genitori, Gianpietro si rivolge ai ragazzi come se parlasse a suo figlio, gli parla di droga, alcol e dipendenze. «Spiego loro le conseguenze e come sono fatte la cocaina o la marijuana ma soprattutto cerco di stimolarli – dice – Perché la droga è l’ultimo dei nostri problemi oggi. Dico sempre di cercare un sogno di dentro di loro e di prepararsi per realizzarlo. Solo così possiamo cambiare il mondo».

L’incontro, organizzato per gli studenti dell’istituto comprensivo di Arcisate, è aperto anche ai genitori degli alunni e alla cittadinanza. L’appuntamento è per le 10,30 di giovedì 2 novembre, alla Palestra comunale Rocco Lamanna di via Giacomini 2 ad Arcisate.

Ingresso aperto a tutti.

Chi non potesse partecipare all’incontro al mattino, potrà farlo alle 20.30 – a Gavirate –  all’Auditorium comunale, in via Fermi.

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 31 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore