Incendio, il bustocco Attolini: “Che bello non vedere più Varese”

L'esponente di Fratelli d'Italia su Facebook ha inneggiato alla distruzione di Varese e del Campo dei Fiori, utilizzando uno slogan da stadio e una foto delle fiamme. Piovono critiche anche da Busto

post francesco attolini incendio campo dei fiori

L’incendio che sta divampando e distruggendo da cinque giorni il Campo dei Fiori ha ispirato il post di Francesco Attolini, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia non nuovo ad opinioni controverse. Questa volta, però, ha preso a piene mani dalla cultura ultras lanciando su Facebook un coro da stadio, spesso usato dai tifosi della Pro Patria nei derby con gli odiati cugini varesini.

Il sogno di un bustocco è trombare tutto il mese, guardare verso il monte e non vedere più Varese. Un po’ di sano sfottò non guasta mai…#merdavarese

Questo il pensiero che l’esponente della destra bustocca ha voluto rilanciare attraverso i social in un momento di grande preoccupazione per uno dei luoghi più belli della Lombardia.  Il tutto corredato da un’immagine drammatica che mostra le fiamme di notte sul monte.

In molti ci hanno segnalato il post di cattivo gusto da parte del bustocco e tra i primi a reagire, a nome di tutta la maggioranza, è il consigliere della Lega Nord Alessandro Albani che ha voluto esprimere tutto il suo disprezzo per queste parole: «Mi dissocio a nome di tutti i miei colleghi  e della città di Busto Arsizio, dalle parole scritte da Francesco Attolini – sottolinea Albani – il Campo dei Fiori e il Sacro Monte sono dei simboli del nostro territorio, sono patrimonio di tutti i cittadini della provincia di Varese e la loro difesa dovrebbe riguardare tutti. Attolini ha sbagliato tempi e modi per fare dell’ironia su un dramma dal punto di vista ambientale, artistico e spirituale».

Così, invece, il consigliere comunale varesino del Pd, Luca Conte: «Mentre la città tutta alza gli occhi e si volge con tristezza e preoccupazione alla montagna ferita, da Busto Arsizio giungono parole indegne, offensive, gravi e vergognose. Il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia, che non merita neppure di essere citato, si permette di deridere Varese ed incitare all’odio.  A chi, con un tale comportamento dimostra la propria pochezza, inutile chiedere alcunché. Da chi si occupa della cosa pubblica, invece, ci si aspetta una immediata, ferma ed incondizionata presa di distanza.  Chiedo pertanto che il Sindaco di Busto Arsizio, tutte le forze politiche della città bustocca e gli esponenti di Fratelli d’Italia di Varese condannino senza appello affermazioni tanto idiote e che il suddetto venga immediatamente allontanato da ogni incarico pubblico».

La dura presa di posizione di Paola Frassinetti che ha avocato a sè il coordinamento del circolo di Fratelli d’Italia a Busto Arsizio

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 29 ottobre 2017
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da frenand

    quando il suo sogno ” é trombare tutto il mese” dimostra che l’unica testa che gli funziona é quella tra le gambe!

  2. Scritto da EleRos

    Un post di questo tipo non merita nessun commento…ignorare il parere di certe persone e tali persone è la risposta milgiore

    1. Scritto da Bustocco-71

      Sì, però certa gente va ignorata anche in cabina elettorale………

      1. Scritto da Felice

        Certa gente non ci deve nemmeno arrivare sulla scheda elettorale se ci fosse un popolo con dei sani anticorpi

  3. Scritto da Felice

    Ma basta questo limitarsi a dire che non si dovrebbe dare importanza a certe dichiarazioni. Questa gente è aggressiva sia nelle parole che nei fatti.
    Solo un cerebroleso può arrivare a dire una cosa del genere. Ma quali Fratelli d’Italia…questi non sono degni nemmeno di calpestare il suolo italiano.
    Spero che qualcuno lo denunci così la prossima volta collegherà le mani al cervello (sempre che ne abbia uno). E’ ora che questa gente risponda anche dei loro rigurgiti quotidiani sul latrinaio di Facebook.

  4. Scritto da mark65

    Prima che faccia del male a se e ad altri sarebbe il caso di fargli una perizia psichiatrica, cacciarlo da Fratelli d’Italia e dalla politica a vita e se ci sono gli estremi fargli una bella denuncia così magari la prossima volta ci pensa (parola grossa visto il soggetto ) prima di scrivere certe scemenze.

Segnala Errore