Dino Azzalin eletto presidente di Apa onlus

Il medico varesino guiderà dal 2018 al 2020 la onlus composta da dentisti, odontoiatri, igienisti dentali e odontotecnici volontari che operano nei paesi a basso reddito e particolarmente in Africa

Avarie

L’assemblea annuale dell’onlus odontoiatrica A.P.A. (Amici per l’Africa), che si è svolta a Fontanellato, domenica 4 febbraio ha eletto all’unanimità il nuovo direttivo che rimarrà in carica dal 2018 al 2020. Nel ruolo di presidente, già cofondatore di APA, Dino Azzalin (Varese), vicepresidente Giuseppe Bondi (Empoli) e Cristina Cremona (Varese) segretaria. Sono stati eletti i consiglieri Rodolfo PianaAndrea Moiraghi (Torino), Ilenia Bartoloni (Firenze), Beatrice Sabbioni (MI), Elisabetta Rainieri (Firenze), Marta Fossati Bellani (Milano), Caterina Torniai (Firenze). Revisori dei conti: Andrea Rosso (Padova), Spartaco Dainelli (Empoli), Roberto Piastra (Rimini),dr. Renzo Cavicchi (Ferrara), Luigi Zagaria (Bari).

L’APA- Onlus che si occupa da più di vent’anni a progetti di sviluppo e formazione del settore dentale è composto prevalentemente da medici volontari, dentisti, odontoiatri, odontotecnici, igienisti dentali, che operano nei paesi a basso reddito e particolarmente in Africa. Il programma del nuovo direttivo APA-Onlus è quello di rinforzare i progetti attualmente esistenti in Kenya-Etiopia e soprattutto quello neo-formato a Tosamaganga (Tanzania) con a collaborazione con CUAMMMedici con l’Africa. Infatti è stato apprezzato molto l’intervento in assemplea di Oscar Merante responsabile della comunicazione della ong di Padova e del fundraising nazionale. Con questa sinergia APA si occuperà dell’invio di volontari per la formazione del personale locale e l’approvvigionamento della dental-clinic dell’ospedale di Tosa e il CUAMM per la logistica e l’assistenza in loco.

Si è altresì affermato la necessità di una campagna di comunicazione sui social per la motivazione e il reperimento di nuovi volontari e l’interazione e la partnership della FNOMCeO la nostra federazione nazionale e altre ong come il Cottolengo di Torino e le strutture mediche odontoiatriche Comboniane in Africa.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 febbraio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore