Parola ai cittadini: il Comune raccoglie i progetti per il bilancio partecipato

Complessivamente sono stati stanziati 200mila euro: 20mila per ogni quartiere. I progetti verranno raccolti, vagliati dagli uffici, presentati nelle assemblee e votati prima di diventare esecutivi

giunta somma lombardo

Duecentomila euro a disposizione dei cittadini per concorrere alla presentazione di progetti e idee per la città.

L’Amministrazione comunale di Somma Lombardo ha presentato le nuove modalità per il bilancio partecipato dai cittadini per l’anno 2018 stanziando 20mila euro per ogni quartiere, con possibilità di 10mila euro aggiuntivi per progetti comuni a due quartieri.

«Siamo arrivati a definire queste modalità per il bilancio partecipato dopo il confronto con i segretari di quartiere – spiega il sindaco Stefano Bellaria -. In questo modo vogliamo favorire la partecipazione democratica dei cittadini al bilancio della città in modo diffuso e garantendo la realizzazione delle idee proposte».

Il bilancio partecipato a Somma non è una novità ma se lo scorso anno i cittadini potevano dare indirizzi e priorità sulle opere scelte dall’amministrazione quest’anno avranno un vero e proprio budget da utilizzare per realizzare le proprie idee.

La raccolta dei progetti è aperto a 4 ambiti: lavori pubblici, mobilità e viabilità; spazi ed aree verdi, ambiente e vivibilità urbana; attività culturali e sportive; politiche e attività sociali, educative e giovanili.

I cittadini e le associazioni che hanno dei progetti da proporre dovranno scaricare il modulo dal sito comunale, ritirarlo all’URP o in Biblioteca Comunale. Compilarlo in ogni sua parte e corredarlo con la raccolta di 25 firme a sostegno del progetto con i dati relativi.

Entro 30 giorni gli uffici e l’amministrazione valuteranno la correttezza delle proposte e se accettate verranno presentate pubblicamente nel corso di assemblee pubbliche nel mese di settembre. Se i progetti validi saranno più di 1 per quartiere, i cittadini saranno chiamati a votare e quelli vincenti entreranno nel bilancio.

Il Comune specifica che gli uffici e l’amministrazione valuteranno la le proposte pervenute in base ai seguenti criteri:
-chiarezza del progetto e degli obiettivi;
-fattibilità tecnica e giuridica degli interventi;
-compatibilità rispetto agli atti già approvati dal Comune;
-stima dei costi;
-stima dei tempi di realizzazione;
-caratteristica del perseguimento dell’interesse generale;
-compatibilità con i fini istituzionali e con le competenze dell’Ente;
-compatibilità con le risorse finanziarie a disposizione;
-priorità.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 maggio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore