Né sfruttati né bamboccioni, la questione generazionale vista dai costruttori

Tavola rotonda oggi lunedì 16 luglio ore 16 e 30 presso la sede varesina dell'Ance. Intervengono: Samuele Astuti, Leonardo Tarantino, Massimiliano Salini, Gabriele Buia, Orlando Saibene, Marco Dettori. Modera Francesco Cancellato, direttore dell'"linkiesta.it"

Ance

Né sfruttati né bamboccioni“: come risolvere la questione generazionale per far ripartire l’Italia”. È il titolo della tavola rotonda che si terrà oggi lunedì 16 luglio alle 17  all’Ance di Varese (via Cavour 32). Parteciperanno: Samuele Astuti, consigliere Regione Lombardia, Leonardo Tarantino, deputato alla Camera, Massimiliano Salini, eurodeputato, Gabriele Buia, presidente Ance nazionale Orlando Saibene, presidente Ance Varese, Marco Dettori, presidente Assimpredil Ance Milano e vice presidente Ance nazionale. Modera Francesco Cancellato, direttore dell’ “linkiesta.it”.
La tavola rotonda seguirà all’assemblea ordinaria di Ance Varese.
(nella foto da sinistra Juri Franzosi, direttore di Ance e il presidente Orlando Saibene)

 

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 16 Luglio 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.