Al Rally del Ticino si rivede Damiano De Tommaso

Alla gara del 1 settembre tanti pretendenti al titolo. Il giovane di Brebbia, leader dell'italiano junior, al via con una S2000. In R5 c'è Bizzozzero

damiano de tommaso rally san marino

In vista del prossimo appuntamento nel CIR, il Rally dell’Adriatico in programma tra il 21 e il 23 settembre, Damiano De Tommaso torna in abitacolo per disputare il Rally Ronde del Ticino, atteso appuntamento svizzero che si disputa sabato 1 con partenza e arrivo a Balerna.

Il pilota di Brebbia è attuale leader della massima competizione tricolore per quanto riguarda gli junior, e per l’occasione lascia in garage per l’occasione la Peugeot 208 R2B per salire su una più potente 207 di classe S2000 insieme al navigatore Vasco Laffranchi. De Tommaso può puntare a farsi vedere ai piani alti della gara anche se la concorrenza è alta, con piloti di vaglia e vetture di livello (4 Wrc e 10 R5). In gara ci sono infatti parecchi svizzeri come Burri, Ballinari e Schneeberger ma anche alcuni italiani molto quotati quali Basso, Pedersoli e Gilardoni.

A sgomitare nel novero degli equipaggi più interessanti c’è anche il binomio varesino formato dagli esperti David Bizzozzero e Pietro D’Agostino, al via con una Skoda Fabia R5.
Tra le vetture più piccole, da tenere d’occhio la Panda Kit del Team Autolaghi portata in gara da Dario Canuto e Andrea Foletti: tra gli avversari di classe anche il giovane luinese Maiocchi.
Gli altri varesotti in gara sono Lenzi, Violetti, Spina e l’esordiente Statuto.

Il programma del “Ticino” prevede in tutto sei prove cronometrate: tre si disputano nei dintorni di Isone (PS 2, 3, 5), due in Valcolla (PS 1, 4) mentre il gran finale sarà a Penz-Chiasso con uno prova spettacolo di 3,1 chilometri. In totale gli equipaggi avranno a disposizione 52,5 chilometri di speciali per delineare la classifica finale.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 30 agosto 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore