Alla biblioteca civica la Dea dei serpenti

Il libro di Giulia Molinari sarà presentato giovedì 27 settembre alle ore 18

Generiche

Il libro di Giulia MolinariLa Dea dei serpenti“, pubblicato da Europa Edizioni, verrà presentato giovedì 27 settembre alle ore 18 presso la biblioteca civica di Varese.
Protagonista di questo romanzo è una ragazza di nome Dea che deve compiere una missione: trovare e uccidere il misterioso Re dell’Ovest. Questa missione le è stata assegnata dal padre che in punto di morte le ha chiesto questo come ultima volontà e lei è decisa a rispettarla.

È proprio a causa del desiderio del padre che Dea si caccia in una serie di guai, tra i quali accetta di entrare a far parte delle spietate SG, un organizzazione che controlla il suo mondo servendosi di omicidi e ad accettare un passaggio su una nave pirata, nave che non lascerà più per il resto della storia ed è proprio qui che si svolgono la maggior parte delle scene descritte. Dea cresciuta in solitudine è convinta che solamente da sola possa raggiungere i suoi obiettivi, idea che dovrà cambiare quando si ritroverà a vivere con i pirati.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 26 Settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.