A Nature Urbane i vantaggi fiscali della cura del verde

Sabato 22 un seminario sugli incentivi fiscali per opere di riqualificazione del verde privato "a vantaggio della vivibilità delle città e della qualità della vita urbana"

Parco Mantegazza a Varese

Confagricoltura partecipa alla manifestazione del Comune di Varese “ Nature Urbane 2018 “ organizzando un seminario che sevela un bonus fiscale ancora poco conosciuto, ma che può fare del bene alla città.

L’incontro si intitola “ Paesaggio urbano e bonus verde: i benefici per la collettività“ e si terrà sabato 22 settembre alle 10.30 a Palazzo Estense.

Il seminario approfondisce i nuovi incentivi fiscali (Il cosiddetto “Bonus Verde“) per opere di riqualificazione del verde privato “a vantaggio della vivibilità delle città e a promozione della qualità della vita urbana”: un incontro rivolto ai professionisti del verde ma anche e  soprattutto ai privati cittadini.

IL PROGRAMMA DEL SEMINARIO

Aprirà i lavori il Sindaco della città di Varese, Davide Galimberti, a testimoniare l‘attenzione con cui l‘amministrazione della città giardino guarda il patrimonio verde della città . Introdurrà poi il seminario Angioletto Borri, vice presidente di Confagricoltura Varese.

Relatori saranno invece Luigi Mariani e Fabio Bonicalzi. Luigi Mariani, docente dell’Università degli Studi di Milano, illustrerà i vantaggi i derivanti da una corretta gestione del verde  per l ‘intera collettività  in termini culturali, climatici, ambientali e di qualità della vita. Fabio Bonicalzi, noto commercialista varesino esperto nel settore agricolo e consulente di Confagricoltura Varesespiegherà invece nel dettaglio il funzionamento del “ Bonus Verde “ cioè il sistema di detrazioni fiscali  per la sistemazione a verde di giardini, terrazze e balconi introdotto sperimentalmente nel 2018.

«Con il bonus verde si è sfatato il pregiudizio che le opere a verde privato debbano essere considerate una spesa ‘estetica’ e non un beneficio per l’ambiente, per la salute dei cittadini e per il loro portafoglio – spiega  Angioletto Borri – Ha ragione il ministro per le Politiche agricole Centinaio, quando afferma che il bonus verde è importante per l’ambiente, l’economia e la salute. La sua applicazione non solo ha generato un aumento dell’interesse per i giardini, ma ha favorito anche giardinieri e aziende che operano alla luce del sole. Per questo il Bonus verde con le detrazioni fiscali per la sistemazione a verde di giardini, terrazze e balconi va riconfermato anche nella legge di Bilancio 2019».

Attualmente con il bonus verde è prevista un’apposita detrazione ai fini IRPEF, nella misura del 36% delle spese sostenute per la sistemazione a verde di aree scoperte private e condominiali di edifici esistenti, di unità immobiliari, pertinenze o recinzioni (giardini, terrazze, ecc.), per la realizzazione di impianti di irrigazione, pozzi, coperture a verde e giardini pensili. «Auspichiamo – conclude il Presidente di Confagricoltura Varese Giacomo Brusa  che, con la prossima Finanziaria, sia possibile proseguire con il Bonus Verde e magari, come accaduto per il settore edile, incrementarne la percentuale a detrazione o l’imponibile».

TUTTE LE NOTIZIE SUGLI EVENTI DI NATURE URBANE 2018

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 20 settembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore