La festa per i vent’anni della Grande Malpensa

Il 25 ottobre del 1998 il vecchio, limitato scalo intercontinentale si trasformava nel principale aeroporto milanese. Una data storica che sarà festeggiata domenica con musica, spettacoli, street food e molto altro: qui il programma e il racconto della giornata

Malpensa Generiche

Vent’anni giusti giusti: il 25 ottobre 1998, dopo lunghi cantieri, apriva l’attuale Terminal 1 di Malpensa. Era la nascita della “Grande Malpensa”, il giorno in cui l’aeroporto intercontinentale già attivo da cinquant’anni si trasformò nel principale aeroporto milanese.

Non tutto – per usare un eufemismo – è andata secondo i piani, ma questi sono soprattutto i giorni dei festeggiamenti. Si ricorda il giorno del passaggio da Linate a Malpensa, ma ci si prepara anche alla grande festa di domenica 28, quando il Piano Arrivi del T1 si trasformerà in un grande spazio da vivere, con palchi e stand.

Il palco centrale (dal lato all’ingresso dell’aeroporto) e l’area blues/jazz (tra le porte 6 e 7) offriranno al pubblico di tutte le età un ricco e variegato programma per l’intera giornata: si parte alle 10.00 con la Fanfara dell’Aeronautica Militare e le esibizioni delle Unità di Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza, seguono poi il concerto dell’Orchestra e Coro del Conservatorio G. Puccini di Gallarate, l’aperitivo in lirica con il duo Teste dure, Barbara Somogyiova, soprano e Orietta Cassini, pianista i comici di Zelig Leonardo Manera, Gianluca Impastato e Giovanni Cacioppo, i ROS direttamente da X Factor, la versatilità e l’estro di Paolo Jannacci, la simpatia e la comicità dei Legnanesi, il concerto finale con il genio artistico di Raphael Gualazzi. E poi ancora Fabrizio Vendramin, il pittore-performer che dipinge al contrario vincitore di Italia’s got talent.

Per gli appassionati di jazz e blues, sull’apposito palco a partire dalle 14.30, alcuni nomi di primissimo piano; Midnight Festival Jazz Superband con Marco Brioschi, tromba; Rudy Migliardi, trombone; Alfredo Ferrario, clarinetto; Giorgio Deleo, pianoforte; Claudio Nisi, basso tuba e Massimo Caracca alla batteria; Paolo Bonfanti Civil Right Band,Gennaro Porcelli & Band.

L’area bambini (all’altezza della porta 4) ospiterà alle 11 Il cappellaio matto con lo spettacolo di magia, alle 15 lo spettacolo di Geronimo Stilton, poi ancora alle 16.30 il Cappellaio Matto con lo spettacolo di bolle di sapone.

All’aperto – ma al coperto – ci sarà l’area street food a cui si aggiunge la maxirisottata cucinata dai ragazzi dell’Istituto Falcone di Gallarate, il cui ricavato sarà devoluto a Telethon.

Il parcheggio è gratuito: dovete seguire le indicazioni per il Parcheggio P2.

La festa prosegue anche fuori dal Terminal 1 e dal perimetro dell’aeroporto: si potrà visitare gratuitamente l’area esterna dedicata ai “grandi aerei” di Volandia, il Museo del Volo più grande d’Europa, dove sarà ci sarà anche la possibilità di fare un’esperienza con i cavalli ed assistere a fantastiche esibizioni equestri (alle 16).

Clicca qui per la mappa completa dei palchi e delle attrazioni di domenica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 25 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore