La lite finisce a bottigliate in testa: un ferito grave e un arresto

La lite è scoppiata tra un 26enne e un 35enne, entrambi cittadini svizzeri. L'uomo colpito ha riportato gravi ferite

Polizia Cantonale

(Immagine di repertorio – Foto di Patrick Pescia)

Una lite nel cuore della notte e dalle parole si è passati ai fatti, con gravi conseguenze per entrambi i contendenti.

E’ successo la notte scorsa, verso l’una, in largo Mario Soldini a Mendrisio.

La lite è scoppiata tra un 26enne e un 35enne, entrambi cittadini svizzeri. In base alle ricostruzioni e per cause che spetterà all’inchiesta di polizia stabilire, nel corso della colluttazione il 35enne è stato colpito al capo con una bottiglia.

Sul posto sono intervenuti agenti della Polizia cantonale, della Polizia Città di Mendrisio e i soccorritori del SAM che dopo aver prestato le prime cure al 35enne lo hanno trasportato in ambulanza all’ospedale. Stando a una prima valutazione medica, il 35enne ha riportato gravi ferite.

Il 26enne è stato nel frattempo fermato. Le ipotesi di reato nei suoi confronti sono quelle di lesioni gravi, subordinatamente lesioni semplici, esposizione a pericolo della vita altrui, omissione di soccorso. L’inchiesta è coordinata dal Procuratore pubblico capo Arturo Garzoni. 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 ottobre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore