Il giudice: “Signora non si avvicini al suo ex marito”

L’ex coniuge denuncia la donna e il giudice decide adottando la misura cautelare

Avarie

Alle prime ore della mattinata a Busto Arsizio i carabinieri hanno notificato la misura cautelare del “divieto avvicinamento alla parte offesa” nei confronti di una donna 50enne di Busto Arsizio, operaia, incensurata.

La cinquantenne è stata colpita dal provvedimento emesso dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Busto, su richiesta locale procura della repubblica, che concorda integralmente con esito breve attività d’indagine svolta dai militari.

Tutto è partito a seguito di una denuncia presentata dall’ex coniuge della donna, anch’egli 50enne, per “reiterate condotte persecutorie” poste in essere a seguito della separazione, avviate e proseguite senza soluzione di continuità dal 2015.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore