Quantcast

Il “Signor panettone” quest’anno sa di cioccolato rosa e di lime

Quinta edizione per la manifestazione dedicata agli artigiani varesini del dolce tradizionale. L'appuntamento è per il primo week-end di dicembre

eventi Varese

Non c’è Natale senza i dolci della tradizione e anche quest’anno l’istituto alberghiero De Filippi organizza “Signor Panettone” la manifestazione per far conoscere la migliore produzione artigianale della provincia di Varese.

Sabato 1 dalle 14 alle 16.30 e domenica 2 dicembre dalle 10 alle 18.30
torna l’evento, giunto alla sua quinta edizione, ideato su iniziativa
dell’associazione “Pasticceri per la vita”.

Il panettone è un prodotto d’eccellenza del made in Italy, soprattutto
in Lombardia, e queste due giornate permettono di conoscere da vicino
le materie prime e le sue modalità di preparazione secondo le antiche
regole.

«Questa è un’occasione per far capire la differenza tra un prodotto
artigianale e quelli destinati alla grande distribuzione. Considerando
che il 90% dei prodotti dolciari per le feste viene trasferito già da
settembre nei negozi, significa che la loro produzione comincia già
dai primi mesi dell’anno – spiega il vice-presidente dell’associazione
“pasticceri per la vita” Mario Bacillieri – Oltre alla freschezza dei prodotti puntiamo agli ingredienti. Qui presento infatti un nuovo panettone con mandorle caramellate aromatizzate al lampone e una copertura fatta da mandorle tostate e cioccolato rosa: un nuovo tipo di cioccolato che si distingue dalle più conosciute varianti latte, fondente e bianco perché prodotto da una particolare fava di cacao rosa».

Cioccolato rosa, la dolce invenzione che piace anche agli occhi

Alla presentazione era presente anche Alberto Magistrali della
pasticceria Manzoni che è stato premiato il 15 settembre a Milano al
concorso nazionale “panettone day” dove ha prevalso su 265
partecipanti provenienti da tutta Italia con la sua delizia allo
zenzero, lime e zafferano che presenterà proprio durante l’evento del
prossimo week-end.

«Abbiamo previsto due laboratori, uno per ogni giornata, per
illustrare il procedimento di lavorazione dei panettoni, dalla
combinazione degli ingredienti fino alla cottura finita e dove
mostriamo anche la lavorazione del cioccolato e alcuni esempi di come
poter decorare e guarnire il panettone e alcuni accorgimenti per la
presentazione in tavola il giorno di Natale –  afferma il coordinatore
dell’associazione Pierluigi Brun – Abbiamo pensato anche ai bambini
poiché vogliamo mostrare attivamente anche a loro come vengono
prodotti questi cibi natalizi che tanto amano».

Quest’anno una parte del ricavato verrà devoluto alla fondazione “Il
ponte del sorriso” di Varese. «Grazie a questa iniziativa completeremo
la cucina dedicata alle mamme e ai bambini all’interno dell’ospedale
del Ponte – spiega Emanuela Crivellaro, presidente dell’associazione “Il ponte del sorriso” – La cucina è un elemento importante in un contesto come l’ospedale poiché richiama il concetto di casa. Avere la possibilità anche solo di farsi un tè o un caffè è importante per mantenere un contatto con il luogo domestico, sia per le mamme così come per i bambini che sono costretti a passare molto tempo in questa struttura. Speriamo in futuro di creare anche dei laboratori che permettano ai pazienti di mettersi in gioco, in modo da imparare a conoscere i meccanismi di costruzione dei cibi, dai semplici ingredienti fino al prodotto finito».

di
Pubblicato il 26 Novembre 2018
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore