Brunacci “promosso”: arbitrerà i Mondiali assoluti

Il fischietto di Brusimpiano nel 2018 diresse la finale iridata under 20: in primavera sarà in Argentina per la massima manifestazione di "futsal"

giuseppe brunacci arbitro futsal

Lo scorso anno vi raccontammo la notevole parabola di un arbitro varesotto che, pur con pochi anni di attività alle spalle, venne designato per dirigere una finale dei mondiali di calcio. Giuseppe Brunacci di Brusimpiano fischiò nel match tra Paraguay e Colombia che assegnò il titolo iridato under 20 (C20) assegnato dall’AMF (Asociación Mundial de Futsal).

Un traguardo importante nel quale il direttore di gara, 28 anni, si dimostrò ben all’altezza del compito assegnatogli al termine di un torneo nel quale fu impegnato anche in altre gare attese e non semplici.

Le sue buone prestazioni, quindi, sono servite per ottenere un nuovo incarico ancora più importante del precedente: Brunacci è stato infatti designato come rappresentante dell’Italia ai prossimo Mondiali assoluti della AMF in programma in Argentina tra il 31 marzo e il 7 aprile prossimi.

mondiali futsal argentina 2019 mascotte
La mascotte della manifestazione

Una edizione particolarmente importante anche per la nostra federazione (FIFS), visto che al torneo parteciperà anche la Nazionale italiana che non si qualificava da ben 25 anni.
Le partite si giocheranno in sei città (Posadas, Montecarlo, Oberà, Eldorado, Iguazù e Wanda) che si trovano nella regione di Misiones, situata nel Nord del Paese e confinante con Paraguay e Brasile.

Brunacci sarà l’unico arbitro italiano presente ai mondiali, a conferma della bontà del suo percorso e dell’alta considerazione raggiunta tra i piani alti della federazione internazionale (alternative alla Fifa e più antica, per quanto riguarda il futsal).

Il varesino che ha arbitrato una finale dei Mondiali di calcio (a 5)

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore