Masterchef, giovedì il debutto di Giorgio Locatelli

E' di Corgeno, ma è diventato uno chef internazionale a Londra, il prossimo giudice di Masterchef, italia, che prenderà il via giovedì 17. E uno speciale anticipa la sua storia, dalla nonna Vincenzina allo zio Renato

Giorgio Locatelli, a Masterchef la sua storia

E’ di Corgeno, ma è diventato uno chef internazionale a Londra il prossimo giudice di Masterchef italia, che prenderà il via giovedì 17.

Galleria fotografica

Giorgio Locatelli, a Masterchef la sua storia 4 di 10

Giorgio Locatelli è stato ospite dell’edizione 2018 di Masterchef, in una puntata che lo ha visto protagonista insieme al varesino Davide Aviano, allora concorrente e poi suo “stagista”. E la sua partecipazione “anglosassone” ha colpito del segno, tanto che è stato protagonista dell’ultima puntata di Masterchef All Stars e si appresta a fare parte, come giudice, della nuova edizione di Masterchef Italia, al via giovedì 17.

Ma, per i varesini, è ancora più interessante “Masterchef Calling” lo speciale che Sky Uno gli ha dedicato in questi giorni e che anticipa agli spettatori la sua storia di chef, dalla nonna Vincenzina allo zio Renato.

Uno speciale che racconta la sua storia, per niente facile e lineare, di chef: con la durezza delle esperienza francesi, le perplessità dei genitori che lo vedevano tornare, giovanissimo, magro e ferito dalle esperienze all’estero e una nonna Vincenzina che ha sostenuto il suo sogno, senza purtroppo vederne gli spettacolari risultati internazionali.

Giorgio Locatelli, a Masterchef la sua storia
Giogio Locatelli da giovane, con la nonna Vincenzina

Nello speciale c’è anche posto per “zio Renato” il pasticcere Renato Gnocchi di Gallarate: qui, dopo avere letto la lettera di ringraziamento in arrivo dal principe Carlo di Inghilterra, ricorda come a sua Maestà arrivino ogni anno gli amaretti di Gallarate, con grande apprezzamento della famiglia reale, che li considera “delicious” e che è andata più volte nel suo ristorante a mangiare.

Tra le testimonianze ci sono poi quelle di Gordon Ramsay, “vicino di ristorante”, che ricorda però che «Lui lavora nel miglior ristorante italiano del paese s che è un «meraviglioso padre di famiglia, per i suoi figli e per la sua cucina» e quelle di Nigella Lawsan, che ha commentato entusiasticamente in italiano il suo lavoro.

E in tutti questi racconti e memorie, trova spazio anche l’amico Gianda, con cui, entrambi ragazzi di belle speranza, andava a “fare serata” a Varese, e in macchina si inventava i menù, recitandoli in francese maccheronico. Mentre ora il suo nome lo pronuncia persino Madonna, e il ritorno in Italia avviene da giudice internazionale di Masterchef, accanto a Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Joe BastianichL’appuntamento è su SkyUno giovedì 17 gennaio alle 21.15.

CHI E’ GIORGIO LOCATELLI

Giorgio Locatelli è nato nel 1963 a Corgeno, frazione di Vergiate, dove è vissuto fino ai vent’anni con i genitori, che possedevano un ristorante.

Lui veva la stessa passione, ma ha voluto fare fin da subito esperienze internazionali: Locatelli vive e lavora a Londra dal 1986, quando approdò al Savoy Hotel di Anton Edelmann. Dopo una parentesi parigina di 3 anni al Laurent e al Tour D’Argent, ritorna nella sua amata Londra e lavora al ristorante “Zafferano”, che con lui guadagna una Stella Michelin nel 1995.

È il 2002 però l’anno della realizzazione di un sogno professionale: Giorgio Locatelli apre insieme a sua moglie Plaxy Locanda Locatelli, un ristorante per rappresentare la cucina italiana nel Regno Unito. Solo un anno dopo la sua apertura, locanda Locatelli ottiene una Stella Michelin, che ha mantenuto per 15 anni, fino ai giorni nostri.

La locanda Locatelli si trova nel lussuoso quartiere di Marylebone – che potremmo definire la nuova Notting Hill – ed è un locale da 80 coperti con una fama solidissima, amato dalle star. Nigella Lawson ha definito “casa” il ristorante di Giorgio Locatelli, l’unico posto dove accetterebbe di passare delle feste in famiglia senza cucinare..
Per i suoi servizi resi all’Italia nel mondo, Giorgio Locatelli ha guadagnato il titolo di ambasciatore della cultura italiana all’estero.

la voce di wikipedia inglese su Locatelli

 

 

 

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 15 gennaio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Giorgio Locatelli, a Masterchef la sua storia 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore