Tanta varesinità a Masterchef 8

La prima puntata dell'ottava edizione di Masterchef ha visto la nostra provincia protagonista: non solo per il debutto del giudice Giorgio Locatelli ma anche per il grembiule conquistato da Jerry Alotta

Varesinità a Masterchef 8

La prima puntata dell’ottava edizione di Masterchef, andata in onda nella serata del 17 gennaio su Sky Uno, è stata piena di “varesinità”: non solo per il debutto di Giorgio Locatelli, lo chef nato e cresciuto a Corgeno e ora star della cucina londinese.

Galleria fotografica

Varesinità a Masterchef 8 4 di 41

Tra gli aspiranti concorrenti si è fatto notare infatti anche Jerry Alotta, bustocco, che di professione fa il maniscalco e cuoce le bistecche in un modo che ha stregato l’olfatto dei giudici.

La sua storia – è un bullrider, cioè cavalca i tori, e ha vissuto per un certo periodo a Austin, Texas – e il suo semplice ma gustoso “Filetto all’Improvviso” ha convinto quasi tutti i giudici: l’unico no è stato di Bruno Barbieri.

Tra i si anche quello di Locatelli: che si è dimostrato, in questa prima puntata, un giudice severo – soprattutto su tutto quello che di professionale gira intorno alla cucina: ordine, puntualità e motivazione – ma anche molto umano.

L’appuntamento, per vedere se Jerry riuscirà davvero a entrare nella cucina di Masterchef, è per giovedi prossimo su Sky Uno o su Now tv.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 18 gennaio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Varesinità a Masterchef 8 4 di 41

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore