Il Comitato per l’Ondoli: “Contiamo su un vero rilancio dell’ospedale”

L'intervento del comitato dopo la notizia dell'istituzione di un tavolo territoriale per il futuro della struttura

Ospedale di Angera

Il Comitato permanente per l’Ospedale Ondoli di Angera interviene sull’avvio di un tavolo istituzionale dedicato alla struttura. Riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviato:

In questi giorni si fa un gran parlare di nuove speranze e di prospettive positive per il nostro ospedale cittadino. È di questi giorni l’incontro tra i Sindaci rappresentati dal Presidente del Piano di zona , di alcuni esponenti della Regione e dei nuovi Dirigenti della sanità che hanno evidenziato la volontà di far crescere il nostro ospedale. Questo Comitato non può che essere contento per questa nuova primavera del Carlo Ondoli . È però auspicabile che questa nuova pagina per il nostro ospedale riparta rimettendo tutti i servizi che erano stati sacrificati; ci riferiamo in particolare all’oncologia, alla Pediatria ,al PUNTO NASCITE (nella foto in alto il reparto prima della chiusura, ndr) ,al ridimensionamento della chirurgia, ( da unità complessa a week surgery) ,al taglio dei POSTI LETTO IN MEDICINA , alla carenza cronica di personale. Auspichiamo che la nuova dirigenza sanitaria rivolga uno sguardo di attenzione a tutto il territorio che usufruisce dell’ospedale di Angera; sguardo che la politica non ha dimostrato quando oltre 13.000 cittadini sottoscrissero una petizione per chiedere attenzione e aiuto. Questo Comitato si augura che la nuova dirigenza politica voglia lavorare per un vero rilancio del nostro ospedale cittadino , ma soprattutto che finalmente venga rimesso al centro il diritto a potersi curare per tutti.

Il Comitato Spontaneo Permanente ospedale di Angera.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore