Di Rocco e Bertizzolo ospiti d’onore al lancio del 21° Trofeo Binda

Il presidente federale e l'astro nascente del ciclismo femminile azzurro saranno tra gli invitati alla presentazione ufficiale della gara in programma il 24 marzo. L'appuntamento a Barza di Ispra per sabato 23 febbraio

podio trofeo binda ciclismo 2018

Ci sarà anche il presidente federale, Renato Di Rocco, per tenere a battesimo il 21° Trofeo Binda di ciclismo femminile, una delle classiche più importanti al mondo nel campo di questa disciplina in programma tra Taino (sede di partenza) e Cittiglio (cuore del circuito finale e arrivo) il prossimo 24 marzo.

La cerimonia di presentazione della gara è in programma per sabato sera, 23 febbraio, al centro congressi “Casa don Guanella” a Ispra – frazione di Barza – e servirà ad annunciare tutte le novità dell’edizione 2019 della prova valida per il World Tour femminile. Accanto alla gara di categoria Elite – quella più importante – sarà disputata anche quella riservata alla categoria Donne Junior che assegnerà il 7° Trofeo Da Moreno e richiamerà molte giovani atlete di livello internazionale.

Nel corso dell’evento di Barza, toccherà quindi al patron Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, elencare tutte le squadre iscritte alle due gare ma anche snocciolare quello che sarà un probabile elenco partenti nella giornata del 24 marzo. Come al solito, saranno molte le big del pedale femminile mondiale presenti sulle strade del Varesotto, e l’albo d’oro della manifestazione – ricco di campionesse anche iridate – è il miglior biglietto da visita in tal senso. Nel frattempo la CSP ha “incassato” anche la presenza delle telecamere di Rai Sport che, come nel 2018, trasmetterà le fasi salienti del “Binda” in una corposa diretta.

Oltre al già citato Di Rocco, al vernissage di Ispra (che inizierà alle ore 19) sarà ospite anche una delle atlete italiane più promettenti, la veneta Sofia Bertizzolo. 22 anni, originaria di Bassano del Grappa, Bertizzolo ha vinto proprio a Cittiglio nel 2015 la prova giovanile e nel frattempo è diventata una pedina importante sullo scacchiere azzurro: nel suo palmares ci sono anche un argento ai Mondiali su strada giovanili del 2014 e la vittoria nella classifica del World Tour under 23 dello scorso anno.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 21 febbraio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore