Gli infermieri organizzano una “due giorni” contro il tumore al seno

Appuntamento venerdì 15 e sabato 16: tra tavole rotonde, apericene, concerti e sfilate di moda ci sarà persino una mammella gigante

eventi Varese

Si terrà venerdì 15 e sabato 16 marzo la due giorni per sensibilizzare alla prevenzione del cancro al seno organizzata dall’ordine delle professioni infermieristiche di Varese e dall’associazione Maya.

E, tra tavole rotonde, apericene, concerti e sfilate di moda ci sarà persino una mammella gigante, dentro alla quale si potrà scoprire problemi e debolezze di una cosi delicata e vulnerabile parte del corpo femminile.

«Tutto ciò che ha a che fare con il percorso di promozione della prevenzione contro il tumore al seno non può che essere sostenuto dall’amministrazione – ha commentato Rossella Dimaggio, assessora all’istruzione e pari opportunità, che ha rappresentato l’amministrazione comunale che patrocina l’evento – Per di più un’organizzazione complessa come quella di questo evento, che vede la città impegnata in due giorni: con un convegno importante, ma anche con appuntamenti più leggeri per vivere meglio l’argomento».

Con lei a presentare la due giorni c’erano gli organizzatori e una dei loro principali sostenitori: Adele Patrini, presidentessa dell’associazione Caos e, innanzitutto, paziente. A lei è stato formalizzato l’incarico, durante la presentazione, di “Portavoce delle professioni infermieristiche di Varese“: un grande altro impegno per la vulcanica volontaria.

GLI APPUNTAMENTI

La tavola rotonda è il “piatto forte” di venerdì 15 al salone Estense, a partire dalle 18.30: moderata da Aurelio Filippini, presidente dell’ordine degli infermieri varesino, Maria Rosa Genio, presidente dell’associazione Maya e Antonio Staffa, presidente della centrale operativa Casemanager dell’Asst Settelaghi, avrà come protagonisti Francesca Rovera, responsabile della Breast Unit dell’Asst Sette Laghi, che parlerà dell’incidenza del tumore alla mammella oggi,  Maria Grazia Tibiletti, genetista, che spiegherà come la genetica ha cambiato il modo di fare medicina in questo settore; Giovanna Iula, infermiera coordinatrice della Breast Unit, che parlerà proprio del ruolo dell’infermiere in quella unità, e Alfredo Goddi, direttore del centro medico Sme, che illustrerà una nuova opportunità diagnostica: l’ABUS 3D, Automated Breast Ultrasound.
Alle 20.30 è prevista, sempre nello stessa sede, un’apericena in compagnia della Subwaves band, mentre alle 21.30 concerto gospel e pop della Compagnia della Gru.

Sabato 16 l’appuntamento è invece al centro commerciale le Corti, dove ci sarà una vera e propria Mammella Gigante, che sarà oggetto di visite guidate al suo interno. Durante la giornata sarà possibile inoltre prenotare visite senologiche gratuite, e seguire il workshop “Il tocco della prevenzione”. Il clou della giornata sarà alle 17, con la sfilata di moda dal titolo “Ho vinto io”, organizzata da Mariangela Dimito, dove farà da “guastatrice” Alessandra Ierse, brillante comica conosciuta nel programma Zelig e nella serie Belli Dentro.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 13 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore