Passa la linea di Antonelli, l’Irpef aumenterà

La necessità di trovare una quadra in maggioranza ha fatto slittare l'approvazione del bilancio di previsione ad aprile ma il sindaco non ne fa un dramma

emanuele antonelli

Per trovare l’intesa si è dovuto superare la data del 31 marzo per la convocazione del prossimo consiglio comunale. Il sindaco Emanuele Antonelli non ne fa un dramma e il tanto criticato aumento dell’Irpef al massimo dell’aliquota (da 0,4 a 0,8 per mille) è andato giù anche alla Lega, almeno così sembra.

Fatto sta che il bilancio di previsione verrà votato in ritardo di qualche giorno rispetto alla data ultima per la presentazione: «Si tratta di uno spostamento di qualche giorno che non comporterà problemi – spiega il sindaco – i tempi tecnici per farlo entro la fine di marzo non c’erano perchè bisogna far passare 20 giorni dal deposito al consiglio comunale in modo che i revisori dei conti possano controllare tutto. Nel frattempo faremo le commissioni in cui si discuterà con le opposizioni punto per punto».

Ricordiamo che la “manovra” del sindaco sul bilancio era stata annunciata a gennaio, durante l’incontro pubblico di metà mandato, e da allora è iniziata una lunga trattativa con le forze di maggioranza per arrivare ad un accordo su un punto che era sempre stato il vanto delle precedenti amministrazione, mantenere la tassazione comunale tra le più basse in Lombardia. Un primato che Busto perderà ma che permetterà all’amministrazione di portare avanti il piano delle opere nei prossimi anni, annullando l’aumento degli oneri dovuti all’aumento del fondo di riserva imposto dal governo con l’ultima manovra.

Orlando Mastrillo
orlando.mastrillo@varesenews.it

Un cittadino bene informato vive meglio nella propria comunità. La buona informazione ha un valore. Se pensi che VareseNews faccia una buona informazione, sostienici!

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 08 Marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.