“Pasta e gelati nella città di Costanza: così mio fratello si è guadagnato la stima dei tedeschi”

Luigi Pesaro è emigrato da Varese nel lontano 1962 e dal 1968 vive e lavora in Germania nella città di Costanza. A raccontare la sua storia è suo fratello Enrico

luigi pesaro

Luigi Pesaro è emigrato da Varese nel lontano 1962 e dal 1968 vive e lavora in Germania nella città di Costanza.

Varesini all'estero

In questa rubrica facciamo raccontare in prima persona l’esperienza dei varesini che hanno scelto di emigrare ma questa volta faremo un’eccezione. A raccontare la storia da emigrante di Luigi è infatti suo fratello Enrico, fiero del percorso personale e professionale che suo fratello ha fatto in Germania.

Ecco il suo racconto.

Vorrei parlarvi della storia di Luigi. Poiché non è lui che racconta la sua storia, ma bensì io Enrico suo fratello, desidererei che questo racconto fosse espresso come un riconoscimento da parte mia innanzitutto e poi dalla sua città di Varese che ha sempre avuto nel cuore, come un ringraziamento per la sua inniterrotta attività nel settore della ristorazione.

Sono infatti esattamente 50 anni che ha iniziato con un piccolo locale aprendo nell’autunno 1968 davanti alla stazione di Costanza un ristorantino tipo “fast-food” (di allora) e che si chiamava “Grill-Room” nella Bahnhofstrasse al numero 5. Con molto entusiasmo, sacrifici e dedizione e in collaborazione con la giovane moglie tedesca ebbe subito successo e con la politica di prezzi bassi attirò una clientela costituita per lo più da giovani e studenti universitari che apprezzarono subito nel menù le specialità tipiche italiane: pizza e pasta. Da quel primo lusinghiero successo avviò poi altri locali sempre in centro città, poi ceduti ad altri. Così pure aprì all’interno della locale Università un Caffè-bar con sevizio di panineria per la clientela degli universitari e del personale docente e con altrettanto successo.

Inoltre, in collaborazione con la moglie, accanto alla conduzione dell’ormai storico locale, l’Old mary’s Pub nel centro storico della città, ha da qualche anno ad un’attività collaterale di gelateria specializzata nella produzione di gelati artigianali speciali dedicati a clientela con intolleranze alimentari, tipo celiachia e intolleranze al lattosio. La produzione sia pur limitata a livello artigianale è molto apprezzata e ha conseguito ambìti riconoscimenti dal settore della ristorazione e della gastronomia, con risonanza a livello regionale e la partecipazione, premiata, a vari concorsi di esposizione e produzione di gelati.

luigi pesaro

Dalla primavera al tardo autunno fornisce anche i suoi gelati all’amministrazione dell’Isola di Mainau, rinomata località del lago appartenente alla casa reale svedese che apre i suoi magnifici giardini ricchi di flora sulle opposte sponde del grande lago che appartiene, come noto a tre nazioni, Germania, Svizzera ed Austria. I suoi prodotti che fornisce ai ristorantini ubicati nei giardini dell’isola, vengono molto apprezzati dai turisti e visitatori.

Mio fratello partecipa poi con gli stand alle varie feste ed eventi estemporanei in varie occasioni: festa del Vino del Reno e circondario, festa della Birra, Oktoberfest, Mercatino dell’antiquariato e quello tipico di Natale ” Weihnachtsmarkt”.

Una riflessione spontanea mi fa dire che mio fratello è passato idealmente dalle sponde del piccolo lago di Varese a sud delle Alpi a quelle del grande lago di Costanza (Bodensee) a nord, e dalla piccola isola dell’isolino Virginia a quella lussureggiante di fiori e colori e con il suo castello barocco dell’isola di Mainau. Analogie che collegano idealmente un varesino emigrato giovane mantenendo il legame affettivo con la sua città in cui ritorna di tanto in tanto a “ristorarsi” salendo al mai dimenticato Sacro Monte, essendo nato ai piedi della montagna sacra nel rione di S.Ambrogio Olona nel lontanto e tristissimo anno di guerra 1942.

Mio fratello Luigi è ormai una persona molto nota a Costanza e si è conquistato la simpatia e la sincera ammirazione dei suoi ormai concittadini, tanto che tra i suoi colleghi della ristorazione dell’ ‘hotelleria’ si stanno dando da fare per festeggiarlo con un incontro e una festa speciale perché tra i vari esercenti attività del settore Luigi Pesaro è l’unico che può vantare una ininterrotta attività svolta nel corso di ben 50 anni senza interruzioni di sorta, e ciò anche tra i colleghi, sia tedeschi che di altre nazionalità, che operano a Costanza e nel circondario.


In un recente articolo abbiamo scritto di come siano oltre 55mila i varesini che si sono trasferiti all’estero. Proprio come con Luigi ci piacerebbe raccontare, per quanto possibile, chi siano, di cosa si occupano e dove si trovano là fuori nel mondo. Se vivete all’estero e vi piacerebbe mettervi in contatto con noi potete compilare questo modulo, vi contatteremo al più presto. Abbiamo anche aperto un gruppo Facebook per tenerci in contatto, lo trovate qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 15 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore