Il powerplay dell’Appiano fa a fette i Mastini

Gara 3 è dominata dai Pirati (6-1 il punteggio) che ora comandano 2-1 la serie. Varese paga a caro prezzo le troppe penalità. Intanto ci sono già due semifinaliste

I Mastini dominano i Pirati

Per la prima volta in tre partite, la serie dei quarti di finale playoff tra Appiano e Varese si decide in modo netto e ampio, purtroppo a favore degli altoatesini padroni di casa. 6-1 il punteggio a favore dei Pirati che guadagnano così due match ball per accedere alle semifinali, il primo dei quali da giocare tra due giorni (giovedì sera) al palaghiaccio di via Albani.

Un appuntamento che a questo punto sarà questione di vita o di morte per i Mastini, apparsi opachi in trasferta dopo la bella prova offerta domenica. In particolare, la squadra di coach Da Rin non è riuscita a opporsi alle superiorità numeriche a favore dei padroni di casa: ben quattro le reti siglate dall’Appiano in condizione di powerplay, su sette tentativi.

Il Varese, che sul piano della disciplina aveva giustamente lavorato con attenzione nelle altre partita, questa volta si è caricato di troppe penalità, puntualmente punite dagli uomini di Marchetti che – vale la pena ricordarlo – sono pur sempre i campioni in carica della Italian Hockey League.

La gara è quindi iniziata subito in salita per i gialloneri: prima penalità (Odoni) e prima rete con Peruzzo con un bel tiro dalla linea blu in posizione centrale, con Menguzzato coperto dalla mischia. Quando però sono i Pirati a pagare dazio con l’uomo in meno, il Varese pareggia: Raimondi e Perna lavorano bene il disco che Francesco Borghi spedisce in rete. L’1-1 sarebbe un gran risultato se resistesse fino alla sirena anche perché l’Appiano divora almeno due ottime occasioni: a siglare il 2-1 al quarto d’ora però è il solito Scelfo, difensore sempre presente all’appuntamento con il gol.

Da segnalare però anche un brutto colpo inflitto a Perna e non sanzionato dall’arbitro: l’esperto attaccante è poi rientrato nel secondo periodo e ha ispirato le prime conclusioni dei compagni su cui Peiti è stato molto attento. A cavallo di metà gara però, due penalità giallonere danno ai Pirati occasioni che vengono sfruttate senza pietà con Fabris ed Ebner: il 4-1 è anche il punteggio alla seconda pausa.

Il tempo per provare la riscossa ci sarebbe, la concentrazione forse no: sui Mastini piomba un’altra serie di penalità e così Maino infila il 5-1 che chiude i conti. Da Rin dà spazio a Bertin a difesa della gabbia per fare tirare il fiato a Menguzzato, ma prima della sirena arriva la sesta rete di casa: a questo punto però, una in più cambia poco alla storia del match e della serie. Che adesso dovrà tornare a Varese, e sul ghiaccio amico i Mastini vogliono essere di nuovo protagonisti, magari con il supporto di un pubblico che domenica ha fatto il proprio dovere. Servirà, eccome.

HC APPIANO – MASTINI VARESE 6-1
(2-1; 2-0; 2-0)

RETI: 05’50” Peruzzo (A -P. Jaitner, Unterkofler), 11’40” F. Borghi (V – Perna, Raimondi), 14’33” Scelfo (A – Ebner); 28’03” Fabris (A – Peruzzo, P. Jaitner), 35’56” Ebner (A – A. Jaitner); 47’12” Maino (A – P. Jaitner), 50’53” Von Payr (A – A. Jaitner, Prochazka).
VARESE: Menguzzato (Bertin); Barban, Belloni, Lo Russo, E. Mazzacane, Cortenova,  Grisi, F. Borghi; Perna, Franchini, Vanetti, Andreoni, Teruggia, M. Mazzacane, Sorrenti, P. Borghi, Raimondi, Odoni. All.: Massimo Da Rin.
ARBITRI: Bettarini e Mori (Abram e Pace).
NOTE. Penalità: A 14′, V 22′. Superiorità: A 4-7, V 1-3. Spettatori: 350.

LA SITUAZIONE

– Gara 1: Appiano – Varese 3-2
– Gara 2: Varese – Appiano 5-4 d.t.r.
– Gara 3: Appiano – Varese 6-1
– Gara 4: giovedì 7 marzo a Varese
– Ev. Gara 5: domenica 10 marzo ad Appiano

LE ALTRE

Merano – Alleghe 3-0; Pergine – Bressanone 0-3; Caldaro – Valdifiemme 1-2.
Merano e Bressanone in semifinale.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 05 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore