Mastini battuti di misura nel primo round ad Appiano

Scattati i playoff: i gialloneri, sfavoriti, cedono 3-2 sulla pista dei Pirati con un gol annullato dagli arbitri. Domenica 3 (19,30) la replica in via Albani: Varese vuole allungare la serie

Hockey Varese

La speranza, inutile nasconderlo, era quella di dare subito una sferzata alla serie vincendo Gara1 in trasferta, e l’obiettivo non è stato centrato (a differenza di quanto avvenuto per Bressanone e Fiemme). La sostanza però, è tutt’altro che disprezzabile: l’Appiano favorito ha sì vinto il match di apertura dei quarti di finale playoff di Italian Hockey League, ma l’outsider Varese si è molto ben comportato e – ce lo auguriamo – si è pienamente convinto di poter giocarsi la qualificazione alle semifinali ben oltre la semplice partecipazione.

Nella serata di giovedì 28 febbraio, ad Appiano, la spuntano i Pirati per 3-2, scarto minimo al 60′ nonostante una partita in cui i padroni di casa sono andati presto in vantaggio e ci sono rimasti fino alla fine. Senza però mai potersi rilassare, e forse senza quella penalità a Franchini negli ultimi minuti – il canadese aveva appena realizzato il secondo gol giallonero – la partita avrebbe potuto riservare un ultima e clamorosa sorpresa.

Pazienza: uno a zero e disco al centro, con la convinzione che i Pirati dovranno sudare sette camicie per uscire indenni da via Albani domenica sera (si gioca dalle 19,30: volendo si fa in tempo a uscire dal palazzetto del basket – la Openjobmetis va in campo alle 17 – e spostarsi a quello dell’hockey) a patto che gli uomini di Da Rin mantengano la convinzione vista in pista in Alto Adige.

Senza l’infortunato Di Vincenzo e il febbricitante Cesarini, come annunciato in mattinata, ma con i ranghi praticamente completi, i Mastini hanno tutto sommato retto l’urto nel periodo iniziale: il Varese temeva l’assalto all’arma bianca dei padroni di casa e così è stato, con 14 tiri diretti verso Menguzzato contro i due soli tentati dagli ospiti. L’Appiano però è andato a segno una sola volta – al 6’41” con Critelli – più per un guizzo rapido del giocatore locale che per una vera azione costruita, perché tutto sommato i gialloneri hanno rintuzzato bene le folate dei rivali. Anzi, dopo una doppia inferiorità senza danni, è stato M. Mazzacane ad andare vicino alla rete impegnando Peiti.

Un Varese tutto sommato discreto sul piano della disciplina, ha però dovuto fare fronte a un paio di penalità nella prima parte del secondo periodo e proprio allo scadere di una di queste ha subito il 2-0 per mano di Fabris, a segno da pochi metri. Il raddoppio dell’Appiano però è servito da sveglia definitiva per i Mastini che hanno preso in mano la partita mettendo alle corde la difesa di casa: Peiti si è superato su Odoni, M. Mazzacane e Vanetti mentre Fabris ha anticipato in extremis Franchini. Proteste sul finale di tempo: mischia davanti a Peiti e disco che si infila in rete, con gli arbitri discordi sulla decisione che, alla fine, punisce il Varese e annulla il gol.

Rete che però arriva, ed è validissima al 46′ con una staffilata di Cortenova imprendibile: il 2-1 carica i gialloneri che provano tre volte il tiro del pareggio, poi Fabris è bravo ad alleggerire la propria difesa mentre Maino – a meno di 5′ dalla sirena – infila Menguzzato su azione ispirata da Scelfo. C’è ancora tempo per l’assalto finale, e i Mastini sanno approfittare di una doppia superiorità per segnare il 3-2 con Franchini che però, poco dopo, finisce in panca puniti. I Pirati sospirano di sollievo e portano a casa il primo punto, ma la serie è appena iniziata.

HC EPPAN APPIANO – MASTINI VARESE 3-2 (1-0; 1-0; 1-2)

RETI:06’41” Critelli (A – Prochazka, Scelfo); 29’21” Fabris (A – P. Jaitner, Maino); 46’16” Cortenova (V), 55’24” Maino (A – Scelfo), 57’50” Franchini (V – Raimondi, Perna).
APPIANO: Peiti (Gaiser); Pichler, Fabris, Unterrainer, Gamper, Siller, Hofer, Scelfo; Maino, Engl, P. Jaitner, Critelli, Prochazka, Spoegler, Peruzzo, Mair, Ebner, A. Jaitner, Tombolato. All.: Marchetti.
VARESE: Menguzzato (Bertin); Barban, Belloni, Lo Russo, E. Mazzacane, Cortenova, Grisi,  F. Borghi; Perna, Franchini, Vanetti, Andreoni, Teruggia, M. Mazzacane, P. Borghi, Privitera, Raimondi, Odoni. All.: Da Rin.
ARBITRI: Tirelli e De Col (Bedana, Plancher).
NOTE. Penalità: A 8′, V 14′. Superiorità: A 0-7, V 1-4. Spettatori: 400 circa.

GARA 1 PLAYOFF
Merano – Alleghe 7-3; Pergine – Bressanone 3-6; Caldaro – Valdifiemme 1-4; Appiano – VARESE 3-2.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 01 marzo 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore