6 aprile 2009: dieci anni fa il terremoto che piegò L’Aquila

Il sisma causò 309 morti, 1.600 feriti e più di 70mila sfollati nel capoluogo, nelle frazioni e nei borghi intorno alla città

Avarie

Sono le 3.32. Dieci anni fa, il 6 aprile del 2009, in questo preciso istante si scatenava l’inferno a L’Aquila.

Per venti interminabili secondi il terremoto scosse la bella città e decine di piccoli centri sbriciolando case, vite, destini.

Venti secondi per un bilancio tragico: 309 morti, 1.600 feriti e più di 70mila sfollati.

Terremoto dell’Aquila: i numeri, i luoghi, la storia

L’Aquila a dieci anni da quella notte ancora non è guarita dalle ferite gravissime del terremoto, così come le frazioni e i borghi di cui abbiamo imparato a conoscere il nome:  Onna, con le sue 41 vittime; Villa Sant’Angelo, dove è crollato il 90% degli edifici, e poi Paganico, Fossa e decine di altri in una vasta area del Centro Italia, dove se non ha fatto vittime il terremoto ha causato danni ingenti, anche al patrimonio artistico e storico.

La ricostruzione

Che la ricostruzione sarebbe stata una sfida dura lo avevamo visto con gli occhi del direttore Marco Giovannelli, e con i colleghi Adelia Brigo e David Mammano, che cinque anni dopo il sisma erano stati a L’Aquila in occasione di un convegno nazionale sull’importanza della comunicazione in caso di crisi e di emergenza

Qui il racconto con le persone incontrate, i suoni e le immagini di quell’esperienza:

Il racconto multimediale

Avarie

A dieci anni dal terremoto

Difficile dire a che punto è la ricostruzione a dieci anni dal terremoto. Il primo ministro Conte, ieri in visita all’Aquila, ha detto «siamo a metà strada», ma fonti tecniche parlano di un 35% della ricostruzione completata, e prevedono altri 15 anni di lavoro.

A ricordare tutta l’attualità del dramma dell’Aquila l’ultima notizia, di ieri sera: un palazzo nel cuore del centro storico sarebbe a rischio crollo e una parte di corso Vittorio Emanuele potrebbe essere chiusa, dando un ulteriore duro colpo al capoluogo che faticosamente cerca di rimettersi in piedi. > La notizia sul quotidiano online Abruzzo web

di mariangela.gerletti@varesenews.it
Pubblicato il 06 aprile 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore