Parte il corso di formazione per operatori sul Reddito di Cittadinanza

Entro il 24 di maggio le iscrizioni, il corso prevede poi due giornate di lavori

reddito di cittadinanza

“Perché la mia domanda di Reddito di Cittadinanza è stata respinta? Per quale motivo mi è stato riconosciuto un importo economico inferiore a quello che mi spetta? E come e dove posso spendere il beneficio economico?”: sono le domande che ogni giorno gli operatori di sportello e i referenti istituzionali si sentono rivolgere in merito al Reddito e Pensione di Cittadinanza, materia di cui molto si parla, ma di cui non si conoscono fino in fondo gli aspetti normativi.

Da quando, lo scorso marzo, lo strumento è entrato in vigore, sostituendo il Reddito di Inclusione, sono in parte cambiati i requisiti di accesso, gli importi e il ruolo degli attori istituzionali coinvolti, dei centri per l’impiego e dei comuni, che sono stati chiamati a rivedere e ampliare le funzioni svolte fino ad oggi.

«Da due anni gestiamo il Servizio RE.I. e R.d.C. nell’Ambito di Somma Lombardo, tramite i fondi europei del P.O.N. Inclusione e in collaborazione con i referenti del Distretto – spiega Elena Spello, responsabile dell’Area Formazione della cooperativa sociale Naturart – organizziamo questa importante occasione formativa, aperta a tutti gli operatori sociali che si sono occupati fino ad oggi di Reddito di Inclusione e che ora, a vario titolo, hanno a che fare con il Reddito e Pensione di Cittadinanza: assistenti sociali, educatori professionali, responsabili di servizio, dirigenti di enti comunali, amministratori pubblici. Le due giornate sono un’occasione di qualità per acquisire indicazioni ed approfondimenti, finalizzata ad agevolare e a rendere efficace il lavoro di chi ogni giorno è sul campo a dare informazioni alle persone e ad orientarle».

Il percorso formativo, di taglio pratico, prevede due giornate di sette ore ciascuna, lunedì 27 maggio 2019 e lunedì 16 settembre 2019 presso la sala polivalente della Biblioteca Comunale di Somma Lombardo in via G. Marconi 6.

Una lettura approfondita e critica del decreto, con una formatrice di indubbio spessore e competenza, riconosciuta a livello nazionale: Nicoletta Baracchini, giurista esperta di legislazione sociale e sanitaria, consulente ANCI in materia di ISEE, componente commissione welfare di ANCI, componente del gruppo ministeriale sull’attuazione dell’ISEE. Baracchini collabora anche con regioni ed enti locali per le normative in materia di organizzazione regolamentazione e valutazione di servizi pubblici.

Mettendo in comparazione il reddito di cittadinanza e il Reddito di inclusione e dando indicazioni ai comuni sul nuovo ruolo e sui compiti ad essi richiesti a partire da marzo, si procederà alla rivisitazione delle attività già attivate con il ReI e da riconvertire nel RdC e allo studio di quelle richieste ex-novo, con particolare riferimento alla definizione dei progetti di pubblica utilità in cui andranno inseriti i beneficiari del reddito di cittadinanza.

Inoltre, saranno proposte simulazioni di calcolo per comprendere la ricaduta delle pensioni di cittadinanza sulla platea della popolazione anziana.

La seconda sessione formativa di settembre prevedrà anche lo studio e l’analisi di casi concreti che i partecipanti avranno affrontato durante i primi mesi di avvio delle misure del RdC e PdC.

 Le due giornate affronteranno anche molteplici aspetti deontologici della professione dell’assistente sociale, motivo per il quale sono stati richiesti al CROAS sia crediti formativi che deontologici.
La partecipazione è gratuita per i tecnici e gli operatori sociali dell’Ambito Distrettuale di Somma Lombardo, mentre per gli esterni è previsto un contributo a pagamento, a seconda dell’adesione ad una o ad entrambe le giornate.

I posti sono limitati, per assicurare una maggiore incisività agli interventi in aula. La richiesta di iscrizione dovrà pervenire all’indirizzo di posta elettronica elena.spello@cooperativanaturart.it entro e non oltre il 24 maggio 2019.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore