Ruba a Malpensa, lo fermano al Monte Bianco: guai per un 24enne

L’uomo segnalato dalla polizia di frontiera dello scalo e fermato dai colleghi valdostani: dovrà rispondere di furto aggravato

Avarie

Aveva fatto la “spesa” a modo suo nelle boutique dell’aeroporto per caricare il bottino sulla sua auto e farsi un giro in Francia.

Peccato che Z.Y., 24 anni, non abbia fatto i conti col fatto che il negoziante l’avesse visto e denunciato alla polizia di Malpensa che aveva attivato le indagini, portandosi a casa i fotogrammi dei filmati delle telecamere di video sorveglianza.

Ma durante un controllo al traforo del Monte Bianco, sempre i colleghi della polizia di frontiera si sono insospettiti e hanno approfondito: che ci faceva quel ragazzo a bordo della Mercedes e con quelle valigie vuote, nuove e di provenienza ignota?

I successivi accertamenti di polizia hanno permesso poi di appurare che a carico del giovanotto risultava una segnalazione della Polizia di Frontiera di Malpensa per furto aggravato.

Gli operatori hanno così operato una perquisizione personale estendendola poi anche alla macchina da cui sono saltati fuori alcuni oggetti riconducibili alla segnalazione dei colleghi dello scalo lombardo e riferita nel dettaglio ad alcune valigie sottratte da una boutique dell’aeroporto.

Assieme ai colleghi di Malpensa è stato dunque fatto uno scambio di immagini, poi comparate con quelle acquisite durante le fasi dell’indagine.

Risultato: esito positivo sia a livello biometrico che per gli oggetti rinvenuti che sono stati riconosciuti dall’esercente come quelli sottratti.

È quindi scattata la denuncia a piede libero per Z.Y.; il reato contestato è di furto aggravato. La refurtiva è stata sequestrata e restituita al negoziante.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore