Supplementare vincente per l’Axpo: la serie playout va sull’1-1

Legnano pareggia i conti in Gara2 espugnando il campo degli emiliani con 19 punti di Bortolani e doppia-doppia di Bozzetto. Venerdì terzo appuntamento al PalaBorsani

giordano bortolani basket legnano knights

La Axpo Legnano pareggia la serie della finale playout vincendo un’emozionante gara2 giocata, come il primo atto, al palasport di Piacenza. I biancorossi di Mazzetti hanno battuto (84-88) la Bakery al termine di un tempo supplementare giocato sul filo della tensione e ora avranno due partite casalinghe per provare a raggiungere la salvezza.

Partita intensa ed emozionante, con numerosi cambi al comando delle operazioni, e nella quale gli Knights hanno potuto contare su ottime prove del proprio gruppo italiano: 19 i punti di Giordano Bortolani, decisivo a 18 anni, “doppia-doppia” di Davide Bozzetto che chiude la battaglia sotto canestro con 15 punti e 14 rimbalzi. Doppia cifra anche per i due stranieri, Raffa e Thomas, pur con un po’ di imprecisione al tiro.

Legnano più incisiva in avvio (7-14) ma Piacenza attenta a ricucire subito anche se Bortolani e Serpilli hanno garantito il primo vantaggio, 16-21. Gli stranieri della Bakery hanno quindi preso in mano la partita con il 12-0 che è valso il sorpasso, ma la Axpo ha reagito tenendosi avanti di un soffio (35-36) alla pausa lunga. Un buon momento proseguito al rientro dagli spogliatoi per un nuovo +7 biancorosso. Altra scossa emiliana con Appling e Cassar e minuti difficili per i ragazzi di Mazzetti finiti anche a -7, prima di una risposta concreta arrivata da Bozzetto (5 punti) e Raffa (tripla): danni limitati alla mezz’ora, 62-58.
Sette punti consecutivi di Bortolani e 5 in fila di Appling sono stati i fuochi artificiali con cui si è aperto il quarto periodo, con Serpilli e Thomas a riportare avanti la Axpo arrivata fino a 76-79 con i liberi ancora di Bortolani; sul finire della partita però, un fischio su Green ha dato tre liberi all’esperto play tascabile che non ha sbagliato dalla lunetta: 79 pari e overtime.
In avvio Castelli ha provato a mettere paura agli Knights con i canestri dell’83-79 ma per Piacenza è stato l’ultimo sussulto: Bozzetto e Thomas hanno pareggiato i conti, Bortolani e Raffa spinto avanti Legnano fino al 84-88 conclusivo.

Venerdì 17 alle 20.30 è in programma Gara3 al PalaBorsani di Castellanza: chi vincerà la sfida guadagnerà due match ball salvezza. Chi sbaglia, rischia di pagare.

BAKERY PIACENZA – AXPO LEGNANO 84-88
(16-21, 35-36; 62-58, 79-79)
Legnano: Bortolani 19 (4/6, 2/4), Raffa 16 (4/8, 2/8), Bozzetto 15 (3/6, 1/1), Thomas 14 (3/13, 2/7), Ferri 8 (0/2, 2/3), Serpilli 8 (1/1, 2/5), Bianchi 7 (2/2, 1/4), Laganà 1 (0/1). Ne: Berra , Biraghi, Corti, Coraini. All. Mazzetti.

di damiano.franzetti@varesenews.it
Pubblicato il 15 maggio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore