Casciago, il primo consiglio comunale comincia con una stretta di mano

Clima disteso, aperto da una stretta di mano (la prima post elezioni) tra l’ex sindaco Andrea Zanotti e il suo successore Mirko Reto

Primo consiglio comunale a Casciago per l’amministrazione guidata da Mirko Reto e dalla sua squadra.

Galleria fotografica

Consiglio Comunale Casciago 4 di 14

Clima disteso, aperto da una stretta di mano (la prima post elezioni) tra l’ex sindaco Andrea Zanotti e il suo successore, in una sala consiliare piena per l’esordio di un consiglio comunale tutto nuovo, con soli tre consiglieri reduci dalla passata amministrazione (oltre a Zanotti, Stefano Chiesa e Antonella Bianchi).

Espletate le formalità di rito, indossata la fascia tricolore e nominati gli assessori e i capigruppo (per la maggioranza sarà Mario Persicone e non Marco Praderio come detto in un primo momento), il neo sindaco ha tenuto un breve discorso: «Cercherò di essere il sindaco di tutti e proverò ad essere presente sempre, per il bene del paese – ha detto Reto, visibilmente emozionato -. Sono onorato, orgoglioso e fiero di essere il sindaco di Casciago e dei casciaghesi. Sono certo che potremo condividere alcune scelte con la minoranza e sono contento che ci siano tanti giovani in questo consiglio comunale».

Gli hanno fatto eco le parole di Zanotti, che ha voluto augurare buon lavoro al nuovo sindaco di Casciago: «Avete vinto grazie ad un soffio di vento che ha spinto la vostra barca oltre il traguardo – ha detto -. A voi onori e oneri. Noi saremo una minoranza, non un’opposizione: sono orgoglioso di quanto fatto nei passati 5 anni e della mia squadra. Rappresentiamo la metà dei cittadini di Casciago e questo per noi, per la mia squadra e me, è un impegno serio. Auguro buon lavoro a tutti, al sindaco e alla maggioranza».

di
Pubblicato il 11 giugno 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Consiglio Comunale Casciago 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore