Malore mentre lavora con le api: interviene l’elisoccorso

L'apicultore ha avuto un malore. Per soccorrerlo sono intervenuti anche i vigili del fuoco

elisoccorso gemonio

Articolo modificato lunedì 24 giugno alle 10.30

Intervento in urgenza venerdì 21 giugno nei boschi attorno a Castello Cabiaglio. La chiamata al 112 descriveva una situazione molto preoccupante: un uomo era vittima di uno sciame d’api. Completamente coperto dagli insetti, giaceva inerme a terra.

Da Varese è partita immediatamente l’ambulanza mentre da Milano si alzava l’elisoccorso. L’uomo, un apicultore di 42 anni vestito con la divisa convenzionale, era stato attaccato dallo sciame dopo aver avuto un malore. Le api lo avevano punto su volto, testa e arti inferiori e superiori. Nessuno era in grado di avvicinarlo e prestare soccorso.  Sono stati chiamati quindi i vigili del fuoco.

«L’apicultore – spiega Lorenzo Sesso presidente degli apicultori varesini – si è prima sentito male e solo in un secondo tempo è stato punto dalle api che in genere non attaccano chi sta lavorando in alveare».

L’uomo, una volta liberato dagli insetti, si presentava estremamente agitato. I soccorritori del 118 lo hanno quindi sedato e caricato sull’eliambulanza che lo ha portato all’ospedale di Varese dove i sanitari hanno ricostruito la dinamica dell’evento. L’uomo ha avuto un malore, probabilmente un’emorragia cerebrale, cadendo a terra. È stato ricoverato nel reparto di neurorianimazione dell’ospedale di Varese in condizioni gravi.

Redazione VareseNews
redazione@varesenews.it

Noi della redazione di VareseNews crediamo che una buona informazione contribuisca a migliorare la vita di tutti. Ogni giorno lavoriamo cercando di stimolare curiosità e spirito critico.

Abbonati a VareseNews
Pubblicato il 21 Giugno 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore

Vuoi leggere VareseNews senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.