Milano-Cortina 2026 porterà lavoro alle imprese del Varesotto

Tra le aziende che hanno festeggiato per l'assegnazione all'Italia dei giochi olimpici invernali c'è sicuramente la SPM leader nella produzione di barriere per la sicurezza e di materiali per l'allestimento delle piste da sci. Nel frattempo il team dell'azienda volerà a Pechino dove a breve inizieranno i lavori per le Olimpiadi di Beijing 2022

Spm e i giochi olimpici invernali

L’assegnazione delle Olimpiadi invernali a Milano e Cortina per il 2026 è una notizia che avrà fatto brindare anche alcune aziende del Varesotto che vedono in questo importante evento sportivo una grande opportunità di business. Tra queste c’è sicuramente la SPM di Brissago Valtravaglia che da anni è leader nella produzione di barriere per la sicurezza e di materiali per l’allestimento delle piste da sci.

Galleria fotografica

Spm e i giochi olimpici invernali 4 di 8

Giusto il tempo per festeggiare in Italia che il team SPM prenderà il volo per Pechino, dove a breve inizieranno i lavori per  le Olimpiadi di Beijing 2022. Lazienda di Brissago ha conquistato infatti l’ennesimo contratto di fornitura e si occuperà della protezione e dell’allestimento delle piste che verranno utilizzate per le discipline veloci, sia maschili sia femminili, durante test event e Winter Olympic Games 2022. A partire da luglio verranno montati oltre 250 pali in ferro e circa 10km di reti, per un totale di oltre 5km di strutture di protezione di tipo A. Si aggiungeranno poi tutte le reti di tipo B, BC e C, i materassi di protezione in gommapiuma, tutti gli airpads e tanto altro.

I tecnici della SPM staranno in Cina fino a settembre inoltrato, termine previsto per questa prima fase di allestimenti. Tra gli “addetti ai lavori” ci sarà anche il campione Simone Origone che, dopo essersi aggiudicato l’undicesima Coppa del Mondo in Andorra, ha deciso di far riposare il ginocchio e di imbarcarsi in un’avventura orientale vestendo la divisa SPM.

Intanto gli ingegneri dell’azienda stanno lavorando al progetto del City Big Air, una rampa che, oltre a essere collocata in una zona industriale rinnovata e scenograficamente spettacolare, è pensata anche per un utilizzo successivo ai giochi olimpici e rappresenterà la prima struttura permanente per eventi snowboard e freestyle. Un Big Air da record quindi, una struttura esclusiva che richiede particolare attenzione soprattutto in termini di sicurezza.

Internamente l’azienda si muove per soddisfare completamente le richieste di clienti sempre più esigenti, includendo progetti di Lean manufacturing e Industry 4.0. «Il mondo è in continua e rapida evoluzione e le aziende manifatturiere devono stare al passo – sottolinea  Giovanni Berutti, presidente e proprietario di SPM – per questo investiamo in macchinari, tecnologie e in formazione dei dipendenti: per raggiungere l’eccellenza coinvolgiamo e rendiamo partecipi tutti i lavoratori».

La politica volta al miglioramento continuo ha dato frutti positivi anche durante una stagione caratterizzata da numerosi impegni. «Siamo soddisfatti perché – conclude Berutti – nonostante la considerevole fornitura completa ai Mondiali di Are 2019 – evento del quale eravamo official supplier – abbiamo reagito prontamente alle richieste di clienti e i partner esteri di avere prodotti di altissima qualità in tempi brevi. Le premesse lasciano sperare in un’avventura orientale di successo e, perché no, confidare anche in una futura collaborazione con le Olimpiadi appena assegnate “in casa”».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 giugno 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Spm e i giochi olimpici invernali 4 di 8

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore