Hupac anticipa la Via della Seta, da Busto parte il primo treno per la Cina

È partito dallo scalo Hupac il primo treno merci che collegherà direttamente il nord Italia alla Cina. Arriverà a destinazione tra 18 giorni

Ci metterà 18 giorni per arrivare a destinazione. Il treno che nel pomeriggio di venerdì 19 luglio ha lasciato lo scalo Hupac di Busto Arsizio e Gallarate è atteso all’International Port Area di Xi’an, nel cuore della Cina, il 6 agosto. Sulla sua strada ci sono 15.000 km da percorrere in un viaggio che toccherà mezza Europa e la parte meridionale della Russia. 

Galleria fotografica

Parte da Hupac il primo treno per la Cina 4 di 19

Un momento pionieristico perché il “Milano-Xi’an Express Freight” partito oggi è il primo collegamento di test che Hupac avvia su questa rotta e che nei piani dell’operatore di trasporto intermodale dovrà diventare settimanale. Un progetto per rendere l’Asia più vicina e per il quale «stiamo lavorando da moltissimi anni» dice Michail Stahlhut, CEO di Hupac Intermodal. L’azienda per svilupparsi fuori dal mercato europeo negli anni scorsi ha infatti aperto filiali a Mosca e Shanghai e ha acquistato materiale rotabile per lo scartamento largo russo. Un progetto che con il treno che ha lasciato Busto Arsizio compie un ulteriore passo in avanti e che ora deve solo convincere gli operatori della logistica.

«Cina e Italia sono sempre state collegate, fin dai tempi più antichi – ricorda Lian Gui, vice governatore della provincia di Shaanxi- ma oggi abbiamo attivato qualcosa di davvero importante e destinato a durare nel tempo». E mentre le bandiere di Italia e Cina sventolano assieme sui container che inizieranno il loro lungo viaggio, il pensiero è proprio a ciò che è dentro le lamiere. «In quei container ci sono certamente mobili, oggetti e mi dicono anche vino -continua il rappresentante del governo cinese- ma noi siamo convinti che questo treno ci porterà anche idee, progetti e l’amicizia dell’Italia».

Parte da Hupac il primo treno per la Cina

Ad ulteriore suggello dell’inizio di un lungo percorso condiviso, Hupac e i gestori dell’area portuale internazionale di Xi’an, il più grande scalo non costiero della Cina e verso il quale il treno è diretto, hanno firmato un promemoria per l’avvio e il rafforzamento del collegamento. Lo scalo tra Busto e Gallarate è infatti in una posizione strategica -attaccato a Milano e Malpensa e a soli 150 km dal porto di Genova- e questo nuovo sbocco lo rende ancora più fondamentale. «Noi speriamo possa permettere alle nostre aziende di crescere ulteriormente e renderle inserite in un contesto ancor più strategico» auspica il sindaco di Gallarate, Andrea Cassani, che con l’assessore bustocca Paola Magugliani e la direttrice delle infrastrutture di Regione Lombardia  Silvia Volpato ha preso parte alla cerimonia.

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 19 luglio 2019
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Parte da Hupac il primo treno per la Cina 4 di 19

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore