La città ha deciso: il mercato di Varese si fa in piazza Repubblica

A dirlo la stragrande maggioranza di coloro che hanno risposto ai tre diversi sondaggi dell'amministrazione di Varese: ambulanti ora in piazzale Kennedy, commercianti nei dintorni di piazza Repubblica e cittadini, con un sondaggio online. I risultati

Opinioni al mercato di Varese

Piazza Repubblica sarà, secondo i varesini, la nuova sede del mercato cittadino.

A dirlo, la stragrande maggioranza di coloro che hanno risposto ai tre diversi sondaggi dell’amministrazione di Varese: ambulanti ora in piazzale Kennedy, commercianti nei dintorni di piazza Repubblica e cittadini, con un sondaggio online. Gli esiti dei tre sondaggi sono stati resi noti nel pomeriggio del 2 luglio. a margine del tavolo di consultazione tra l’assessore alle attività produttive e i rappresentanti delle associazioni di categoria degli ambulanti.

«Oggi Varese scrive una pagina totalmente inedita – ha commentato l’assessore Ivana Perusin – l’intera città ha avuto l’occasione di partecipare alla scelta sul futuro del mercato. In queste settimane abbiamo effettuato un vero e proprio coinvolgimento a partire dalle categorie interessate, passando dai commercianti di piazza Repubblica e arrivando a tutti i cittadini che hanno potuto esprimere la loro opinione online su dove spostare il mercato di Varese. Sono sicura che questo lavoro darà ottimi frutti non solo per il rilancio del mercato ma anche per la sua promozione. Varese non aveva mai parlato così tanto di questo luogo e gli stessi ambulanti mi hanno riferito che negli ultimi tempi sono aumentati i clienti».

eventi Varese
L’assessore Ivana Perusin con i rappresentanti degli ambulanti

LE RISPOSTE DEGLI AMBULANTI

Il 76% dei 182 ambulanti intervistati dall’amministrazione – più precisamente, dall’assessore alle attività produttive Ivana Perusin, che ha consegnato personalmente i moduli a tutti –  non ha dubbi: preferisce la sede a due passi dal centro. Per quanto riguarda le altre possibilità prospettate, il 23% di loro ha scelto una opzione poco nota, che metteva insieme piazza Repubblica e piazzale Stadio. L’ipotesi Schiranna ha ottenuto solo l’1% delle preferenze, mentre non c’è stato nessun ambulante che abbia votato per un mercato da svolgersi nei rioni.

Il maggior punto di forza, secondo gli ambulanti, è la possibilità che il nuovo mercato si svolga 5 giorni alla settimana:praticamente diventando quotidiano.

Punti da risolvere invece sono la richiesta di molti degli ambulanti che sia eliminata la merce usata o al massimo sia collocata in un’area separata, dove sia chiara la differenza rispetto agli altri venditori di abbigliamento, e il costo del parcheggio delle Corti: per il quale si auspia la possibilità di una convenzione.

LE RISPOSTE DEI COMMERCIANTI DI PIAZZA REPUBBLICA

Molto chiari sono anche i risultati emersi del questionario dedicato ai commercianti di piazza Repubblica.
Il 90% degli intervistati è favorevole allo spostamento in questa sede
 mentre solo il 10% non vede di buon occhio la vicinanza delle bancarelle.

Tra le motivazioni di chi ha votato a favore c’è la riqualificazione della piazza e la possibilità di avere un maggior afflusso di persone e quindi nuovi potenziali clienti, a patto però che sia un mercato di qualità e che rispetti i criteri di ordine e decoro.

LE RISPOSTE DEI CITTADINI

Infine, il comune ha chiesto il parere dei cittadini on line: anche in questo caso lo spostamento del mercato in piazza Repubblica è stata l’opzione preferita dalla maggioranza dei varesini che hanno votato, anche se in una percentuale un po’ minore degli operatori commerciali. A dire si a piazza Repubblica sono stati il 69% dei cittadini, mentre il 16% – una percentuale molto maggiore di quella degli operatori –  vorrebbe il mercato in un’area vasta fuori città, come Schiranna. Infine, una percentuale dei cittadini ha espresso anche gradimento per i mercati rionali: sono stati il 15% dei votanti Al sondaggio online hanno partecipato circa 4000 cittadini.

I PROSSIMI STEP

I prossimi step riguarderanno ora le simulazioni su come strutturare il futuro mercato, che dovrà innanzitutto essere ogni giorno completo, cioè con bancarelle che vendano le merci in maniera equilibrata e ogni giorno garantiscano la presenza di frutta, verdura e fiori.

«Sarà un lavoro lungo e delicato, che ha come obiettivo contemperare le esigenze di tutti in questa ristrutturazione delle presenze. Il mercato sarà di dimensioni non enormi, circa 90 bancarelle al giorno, ma in forma continuativa, per una nuova presenza in città, sulle orme, si spera, di Camden Town» ha concluso Perusin. La prospettiva di spostamento del mercato al moneto è all’incirca per la primavera del 2020.

di stefania.radman@varesenews.it
Pubblicato il 02 Luglio 2019
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore